Fare il bagno al chiaro di luna è già di per sé un’esperienza suggestiva, ma lo è ancora di più se la Luna in questione è un’opera d’arte.

Dal 15 al 23 giugno, a Milano, arriva la famosa installazione Museum of the Moon di Luke Jerram. L’artista inglese porta letteralmente la Luna in giro per il mondo e spopolano ormai ovunque le fotografie che immortalano questa sua incantevole composizione sferica, allestita all’interno di cattedrali, abbazie, musei e quant’altro. L’opera ha infatti già toccato tantissimi Paesi ed è stata installata in luoghi celebri come la Cattedrale di Liverpool, il Museo di Storia Naturale di Londra e l’Università di Bristol.

Museum of the Moon

Dal 15 giugno l’opera sarà allestita presso la piscina Cozzi di Milano e si potrà fare il bagno sotto la sua sagoma imponente. Tra l’altro, sono organizzate due notti bianche in occasione dell’evento e per il 15 e il 22 giugno la piscina rimarrà aperta fino alle quattro del mattino.

Luke Jerram, classe 1974, è un artista multidisciplinare, residente a Bristol, che vanta opere esposte in importanti musei di tutto il mondo, tra cui il MoMA di New York e il MUSE di Trento.
Nella sua ricerca sfrutta una varietà di media e strumenti molto diversi e si concentra su temi attuali, sulla relazione che le sue opere instaurano con il pubblico, e viceversa. Creati con l’intento di incantare ed ispirare, i suoi lavori mettono in relazione gli spettatori con l’opera e con i suoi spazi.
Tra le sue opere esemplari si ricordano Play Me I’m Yours, una serie di oltre 1900 pianoforti installati in diversi spazi pubblici, in più di sessanta città in tutto il mondo, completamente fruibili dai passanti.

Con Museum of The Moon, un vero e proprio elogio alla Luna, Jerram tocca di nuovo queste tematiche.
L’opera è letteralmente una riproduzione della Luna, realizzata il più fedelmente possibile, in scala 1:500000, basandosi su cartografie dalla NASA.
Illuminata di un bagliore che imita perfettamente la visione che abbiamo dalla Terra, l’opera trova la sua maggiore espressione allestita in ambienti bui, spazi ampi e percorribili dai visitatori. Meglio ancora in un’occasione come quella milanese, dove oltre a camminarci vicino, ci si potrà anche nuotare a pochi metri di distanza. Un’esperienza irripetibile, che ha già stregato chi ha avuto la fortuna di vederla in altre sedi, e che ora si ripropone in esclusiva per il capoluogo lombardo.

Museum of the Moon

La piscina Cozzi è in Viale Tunisia 35, facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici (metropolitana Repubblica o Porta Venezia).