Si chiama Cristina Fogazzi, ma tutti la conoscono come @estetistacinica. Ha 44 anni, 365 mila follower su Instagram e 187000 ‘mi piace’ su Facebook. Una donna come le altre, che dopo il licenziamento non si è abbattuta e ha costruito il suo impero rosa, fatto di creme e altre pozioni magiche.

Tutto nasce quando Cristina viene licenziata e, alla ricerca del suo prodotto skincare perfetto, decide di iniziare una collaborazione con Maria Grazia Adamo, produttrice di prodotti per la cura della pelle. Così due donne con convinzione e le giuste conoscenze danno vita a prodotti che nel giro di poco vanno subito a ruba (soprattutto lo ‘Spumone’ e la ‘Luce Liquida’). Con un’esigenza personale, l’estetica vestita di rosa crea una start-up, pronta ad esplodere con idee sorprendenti e sempre più clienti a seguirla.

Ripercorrendo le tappe di questo successo, si deve partire dall’apertura nel 2009 del centro estetico ‘Bellavera’ a Milano: sembrava un normalissimo centro estetico, che pian piano diventava la vera casa dell’estetica cinica. All’inizio qui si potevano effettuare massaggi, ma soprattutto si potevano comprare i prodotti, descritti sul blog. Oltre ai messaggi lasciati da Cristina, ci sono anche video e vignette molto ironiche sulla dieta e sulla cellulite. Proprio su quest’ultima, nel 2016 l’estetica scrive un libro: “Guida cinica alla cellulite” pubblicato da Mondadori e scritto con l’aiuto del dottor Enrico Motta. L’apice del successo arriva con il ‘Pink Friday’ del 2018, dove i prodotti dell’e-commerce rosa si esauriscono completamente. Il sito ‘veralab.it’ (distinto dal blog, come lo sono le pagine del marchio e quella personale di Cristina) propone test, consulenze e download riguardanti l’alimentazione e le istruzioni all’uso dei prodotti venduti.

Il 2019 è stato l’anno delle soddisfazioni per Cristina: appare in tv, sui giornali, ma soprattutto partecipa alle Beauty Bites di Chiara Ferragni. Alle masterclass di make-up dell’influencer per eccellenza, l’Estetista cinica è stata ospite accanto a Manuele Mameli e agli sponsor importanti in questo settore, come Sephora. In più, grazie al fatturato sempre più imponente, Cristina lancia il ‘Circo dell’estetica cinica’ nel mese di maggio. Il circo estetico aveva lo scopo di incontrare dal vivo le clienti più affezionate (dette ‘fagiane’): ogni sabato e domenica il circo itinerante ha invaso le città di Brescia, Padova, Bari, Napoli, Firenze, Bologna e Torino, sfidando sempre la copiosa pioggia, che ha caratterizzato il mese. Proprio come un circo vero, il circo pink presentava varie attrazioni: la banda, i gadget (la maglietta con scritto ‘Cellulite’ o ‘Parvenu’ erano le più ambite), tester di profumi, interviste, code lunghissime di fagiane doc attendevano le consulenze live delle tute rosa. E come ciliegina sulla torta, l’apertura dei corner presso la Rinascente di Milano e di Roma.

Ovviamente Cristina non è sola, ma ha un #teamcinico su cui contare: alcune l’hanno seguita in tour, altre sono rimaste a offrire consulenze presso i corner cittadini. Ciò che accomuna le tute rosa è l’interesse per le soluzioni alle imperfezioni del corpo: tutte sono disposte ad incontrare le fagiane a loro affezionate e combattere tutte insieme la cellulite. È la ” Cinica” in persona che va a testare i nuovi trattamenti da inserire nel suo centro estetico.

La base del successo di Cristina Fogazzi sta nella sua fissazione per la cellulite (‘Master in cellulite’ dice la sua biografia su Instagram), la disponibilità nel rispondere a tutti i ‘how to’ delle sue fagiane e nel suo essere ‘cinica’, ma dolce (soprattutto con il suo compagno a quattro zampe).