Ultima tendenza nell’home design è il pouf: sgabello multifunzionale, accessorio accattivante dal punto di vista economico ed organizzativo. Sul web e nei negozi di casalinghi la scelta è vasta e proprio questa è alla base del successo del ‘pouf design’. Con un oggetto così piccolo si possono fare numerose e grandi cose: ottimizzare spazio, arredando in modo intelligente e colorato.

Arredare casa può essere molto complicato per diversi motivi, ma il mini-sgabello, che sta spopolando le pagine dedicate al design casalingo e quelle delle blogger del settore, può essere davvero la soluzione a tutti i quei problemi caratteristici di questa fase, da cui tutti dobbiamo passare. Basta digitare l’hashtag #pouf per scoprire un mondo: come correlati troveremo #decorativeaccessories, #homedecorator, #furniturelovers o ancora #poufsandpillows… insomma, la creatività regna sovrana se si parla di questa innovazione.

Perché proprio di innovazione si deve parlare, visto che fino ad adesso soluzioni di questo tipo erano affidate a scarpiere o librerie, sedie dalle dimensioni esagerate, o ancora attaccapanni dalle forme insolite. Ora, invece la seduta diventa full-optional su tutti i fronti. La chiave del suo successo sta, infatti, nella versatilità e adattabilità: può essere riposizionato innumerevoli volte e, grazie alle sue diverse forme, si può adattare a qualsiasi spazio. Per esempio, in camera da letto o nel soggiorno può essere utilizzato come appoggio per vestiti, riviste o ancora come poggiapiedi davanti al divano. Per quanto riguarda la camera da letto dei ragazzi, esistono i pouf letto per salvare spazio o per avere un letto di riserva in caso di ospiti. In cucina o in terrazza, il pouf può essere utilizzato come seduta aggiuntiva. O infine, sotto un quadro, può contenere oggetti per i propri hobby e, in contemporanea, arricchire uno spazio vuoto.

Appoggio complementare, contenitore, letto o seduta di scorta per accogliere tutti a casa propria, i pouf offrono anche una serie infinita di forme e colori. L’accoppiata vincente del momento prevede i colori pastello insieme al velluto e resteranno tali per l’intera stagione. Se si punta sulla praticità, c’è il modello in ecopelle, facile da pulire nonostante l’impossibilità di resistere ai graffi. Se il pouf dovrà decorare zone anonime della casa, immancabili saranno i modelli decorati da frange, anelli dorati o il tessuto patch. Anche la forma a valigia sta riscuotendo successo, proprio per questa sua forma insolita, ma che riesce a dare quel tocco di allegria anche agli spazi più bianchi e vuoti del vostro interior. I modelli basic a forma di sacco/pera ormai sono sul mercato da un paio d’anni, ma sembrano non stancare mai… forse il loro segreto sta nel conquistare anche i clienti più piccoli, che vogliono colorare la loro cameretta con questo oggetto insolito ed informe.

Parlando di prezzi, spaziano tra i 20 ed i 200 euro circa, in base al fornitore e al modello. Spesso il prezzo varia a causa del materiale, della dimensione o della marca produttrice: lo stesso pouf avrà prezzi differenti a seconda del venditore.

I pouf, ad oggi, quindi sono il centro dell’interior design. Se considerati arredo, come accennato in precedenza, si prestano a diverse funzioni e soprattutto a diversi ambienti. Ma i pouf possono essere anche degli accessori, che completano gli interni, piccoli o grandi che siano, in modo da vivere sempre al meglio la propria casa.