Come ogni Maggio, la città di Cannes, ha accolto ancora una volta il tradizionale Festival del Cinema. Tantissime star del grande schermo (e non) hanno sfilato mostrando i loro look su uno dei red carpet più attesi dell’anno, unendo l’arte della moda con la magia del grande cinema. La 72esima edizione del festival ha stupito durante l’Opening Cerimony per il suo dress code non scritto, caratterizzato come sempre dalla sobria eleganza degli abiti lunghi, ma anche dalla sensualità delle vertiginose scollature, come quella di Izabel Goulart.  Oltre agli audaci abiti delle giovanissime celebrities anche le attrici Valeria Golino e Monica Bellucci, rispettivamente 54 e 55 anni, hanno sfoggiato scollature vertiginose, dimostrando che la sensualità non ha età. La Golino ha surclassato tutte con il suo abito nero lucido realizzato da Giorgio Armani su misura per lei. A completare il look i sandali stiletto laccati di rosso. L’emozionatissima Monica Bellucci, per la prima del film “The Best Years of a Life”, ha indossato un abito blu notte, con un corpetto e una vita sottile in grado di far risaltare le spalle nude e il seno, creato da una collaborazione con Grazia Maria Chiuri, il direttore creativo di Dior. Indimenticabile è stata la giovane attrice Elle Fanning che ha reinterpretato l’iconico New Look di Dior.

Tra le scelte più stravaganti è assolutamente da citare una super sexy Charlotte Gainsbourg che si è presentata con un minidress zebrato realizzato da Saint Laurent. Ad illuminare il tappeto rosso con le loro paillettes dai mille colori, ci hanno pensato i luccicanti abiti di Tilda Swinton e Eva  Herzigova,  con un abito di Dior, realizzato con mille paillettes che nel loro insieme raffiguravano tarocchi di buon auspicio. Il bianco e nero resta sempre un classico e anche quest’anno non è mancato. Chloë Sevigny, in Mugler ha sfilato con un deciso spacco laterale e una romantica scollature a cuore. Anche la cantante e attrice Selena Gomez ha optato per un completo bianco perlaceo. Qual è uno degli errori più banali che si possono commentare per non essere notate sul tanto osservato tappeto? Vestirsi di rosso. Victoria Bonya è riuscita comunque a incantare i fotografi sfoggiando un abito red passion. Anche la modella Bella Hadid ha attirato l’attenzione sfilando in rosso, con l’abito made Roberto Cavalli. Deepika Padukone ha invece esagerato con lo stilista Giambattista Valli, il quale le ha fatto indossare un voluminoso abito in tulle  color verde lime. Regina indiscussa del Festival è invece Helen Mirren, che ha 73 anni si diverte pavoneggiandosi come una diva, mostrando gli irriverenti capelli rosa e l’abito di Elie Saab.

Dopo tutte queste meravigliose donne è giusto lasciare spazio anche al fascino e all’irreprensibile classe maschile. Sir Elton John non ha deluso neanche quest’anno con il suo abito Gucci, arricchito con  gli occhiali a cuore rosa tempestati di brillantini dell’amico Alessandro Michele, i quali hanno donato un tocco da Rockstar all’intero look. Antonio Banderas si è presentato come un perfetto marinaretto, indossando una maglia a righe e uno sportivo giubbino jeans. Concludiamo la carrellata con il bellissimo Claude Lelouch, il quale nonostante gli anni, è apparso molto più giovanile grazie allo smoking di Dior Men, disegnato da Kim Jones

Gli abiti non sono stati gli unici protagonisti sulla Promenade de la Croisette; ad attirare l’attenzione e a completare i look ci hanno pensato le acconciature, forse anticipando e stabilendo la nuova moda dell’estate. Bellissima è la pettinatura glam semi raccolta della top model brasiliana Alessandra Ambrosio, in Ralph e Russo, che permette di lasciare i capelli liberi e voluminosi, ma anche di costruire un look studiato e semplice, capace di mettere in risalto il suoi bellissimi capelli lunghi. La pettinatura è stata realizzata partendo da una coda di cavallo per poi arricciare le lunghezze sulle spalle, fino a raggiungere la schiena. Continuiamo con il made in italy, che non ha di certo sfigurato grazie a Melissa Satta. Anche per lei si è scelta una pettinatura semi raccolta, realizzata tuttavia con una treccia, la quale mette in risalto le sfumature dei suoi capelli. Terminiamo con la modella svedese dagli occhi color ghiaccio Elsa Hosk, che prosegue con una treccia decisamente particolare, la quale grazie alle lunghezze frontali realizza un “cerchietto”. Il resto dei capelli sono stati sostenuti da una serie di forcine, in modo da lasciare scoperto il collo.

Concludiamo con uno degli sponsor più importanti del Festival, ovvero la Maison Chopard, che oltre ad aver realizzato i gioielli delle star, ha anche forgiato la tanto agognata Palma d’Oro. Famosa per i suoi diamanti etici, raccolti quindi da miniere controllate per evitare incidenti e sfruttamento dei lavoratori, la maison quest’anno ha fatto brillare le grande attrici e modelle dello star system. Collane, orecchini e bracciali, è difficile inquadrare le poche star che non hanno indossato i gioelli Chopard, forse solo Priyanka Chopra  e Anouchka Delon in Pomellato.

I titoli dei film presentati durante il festival sono numerosi, ma gli outfit, tra le serate di gala ed eventi giornalieri si moltiplicano a vista d’occhio e stargli dietro non è semplice. Ciò che è certo è che è impossibile non rimanere impressionati e affascinati dalla bellezza delle star e dalla magnificenza dei loro abiti.