14 novembre 2018

British Vogue: la copertina inno alla diversità

British Vogue: la copertina inno alla diversità

Scattata da Craig McDean, la copertina di British VOGUE per il maggio 2018 si presenta completamente al femminile, e certamente di forte impatto. “New Frontiers” titola il video di presentazione delle protagoniste del servizio fotografico, e si tratta pertanto di nuove frontiere . È una svolta che porta in primo piano la diversità, includendo minoranze fino ad oggi poco rappresentate: in un unico scatto vengono riunite modelle di provenienze ed etnie differenti, di taglie diverse e diversi colori in un’unica potente celebrazione dell’individualità.

Ma chi sono questi volti così diversi che hanno in comune il destino da modelle di successo?

Vittoria Ceretti

Partendo dalla sinistra troviamo Vittoria Ceretti, di origine bresciana, porta alta la bandiera del nostro Paese a livello internazionale. Partecipa al concorso per modelle Elite Model Look nel 2012, e da lì ha il via la sua carriera: nel 2013 debutta in passerella per Kristina Ti per poi arrivare a sfilare per le maggiori firme al fianco di nomi importanti della moda. Dal 2014 è stata protagonista di numerose campagne pubblicitarie, tra cui Dolce & Gabbana, Giorgio Armani e Fendi guadagnandosi un successo che l’ha portata nel 2015 nella classifica #Top50 del sito models.com.

Halima Aden

Halima Aden è nata in un campo profughi in Kenya e cresciuta in Minnesota (USA); è qui che si è messa in luce per essere stata la prima ragazza ad indossare una hijab ed un burkini al concorso di bellezza Miss Minnesota. La visibilità ottenuta l’ha portata a firmare un contratto con IMG Models, diventando la prima indossatrice di hijab sulle passerelle (ha sfilato per Max Mara alla Milan Fashion Week P/E 2018) e la prima ad essere ingaggiata da una rinomata agenzia. Halima è una ragazza che non si lascia corrompere dal mondo in cui ha deciso di lavorare e che non rinuncia ai suoi ideali, divenendo così il simbolo della sua cultura nel mondo della moda.

In una società attuale in cui l’immigrazione è un tema caldo in diversi Paesi del mondo, questa ragazza vuole dimostrare di essere americana tanto quanto gli altri, diventando un simbolo di integrazione.

Adut Akech

Adut Akech è la rappresentatrice del black power in questa copertina, la sua pelle “è ricca, carnosa, cioccolato purissimo” come lei stessa dice. Adut ha origini sudanesi e anche lei ha vissuto la difficile esperienza di un campo profughi in Kenya, per poi trasferirsi con la famiglia in Australia. Qui ha mosso i primi passi nella moda sfilando per una presentazione organizzata dalla zia e ha poi sfondato con un’esclusiva per Saint Laurent S/S 2017. Adut è stata protagonista, in Chanel, anche del numero di aprile 2018 di VOGUE Italia dal titolo “Girls Next Door” e nel video intervista per la piattaforma web della rivista afferma che di aver visto un cambiamento nel sistema della moda, che ora offre maggiore rappresentazione per i modelli di colore. Un cambiamento che si spera andrà sempre più a radicarsi in questa realtà.

Faretta

Faretta è una modella croata definita da Corriere.it “una delle ultime rivelazioni tra le modelle emergenti”, nella sua carriera ha sfilato per rinomati marchi tra cui Valentino, Lanvin e Fenty per Puma, quest’ultimo un brand che sta avendo molto successo nella scena attuale.

Paloma Elsesser

Studentessa di psicologia diventata modella grazie ad Instagram, Paloma Elsesser rappresenta la realtà curvy del mondo femminile e definisce la bellezza come “autenticità”. Fa parte della International Girl Crew, è pioniera di body positivity per il sito I-D e ha mostrato le sue curve al mondo nella campagna senza veli per il marchio beauty GLOSSIER, facendo un passo avanti nello scardinare l’idea di fisico instaurata nella mente da anni di modelle filiformi.

Radhika Nair

Radhika Nair è la portavoce dell’India in questa copertina come sulle passerelle più importanti.  Scoperta nel 2012, ha conosciuto il vero successo solamente nel 2017 quando è stata la prima modella indiana a sfilare per Balenciaga con un outfit floreale studiato ad hoc per far risaltare i suoi tratti e le sue origini. Nonostante lavori ormai a tempo pieno nell’industria della moda, non smette di farsi portavoce e di denunciare al mondo la condizione delle donne indiane.

Yoon Young Bae

Al suo fianco, Yoon Young Bae è il volto sud coreano che ha debuttato per Prada e ha lavorato poi per altre grandi firme quali Alexander McQueen e Chanel. Parallelamente con il successo di questa modella va quello della Seoul Fashion Week nata nel 2011, che è ormai in corsa per competere con Milano, Parigi e New York.

Fran Summers

Fran Summers è la modella inglese dal nome italiano (si chiama infatti Francesca) cresciuta nello Yorkshire che inebria il Fashion System con la sua vivacità, frizzantezza e positività. Ha iniziato la sua carriera sfilando per Christopher Kane e onestamente dice “non avrei mai pensato che una ragazza dello Yorkshire come me sarebbe stata proprio qui ora ma…sono felice”.

Selena Forrest

Dulcis in fundo Selena Forrest, una giovane americana che dalla Louisiana si è trasferita, dopo l’uragano Katrina, in California ed è proprio qui, su una spiaggia, che è stata scoperta. Definita la “nuova Jordan Dunn” e “modella del momento”  è sicuramente una ragazza molto promettente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.