18 dicembre 2018

La Chiellino-Bibliothek: biblioteca sulla letteratura interculturale

La Chiellino-Bibliothek: biblioteca sulla letteratura interculturale

Il 10 luglio 2018 a Francoforte è stata inaugurata una biblioteca italiana; è la Chiellino-Bibliothek, presso l’Università di Viadrina, dedicata alla letteratura interculturale. L’italianità è data dalla nazionalità di chi ha fornito il materiale: Gino Carmine Chiellino.

L’università aveva acquisito l’anno scorso biblioteca, archivio personale, opere d’arte e oggetti vari di Chiellino. Ora, ha ufficializzato l’impegno a prendersene cura e a renderli accessibili a studiosi e laureandi dando vita al primo centro europeo di studi per la letteratura interculturale. Quella cui appartengono le produzioni di autori che scrivono nella lingua del paese in cui si sono trasferiti e che si differenzia dalla letteratura di emigrazione, prodotta invece nella lingua di origine.

Chiellino viene considerato tra i fautori della letteratura interculturale in Germania. Secondo Walter Schmitz, direttore del Centro Studi Germania-Paesi dell’Est, ha infatti dato il via agli studi, sia pratici che teorici, di letteratura interculturale nel paese. Cui ha contribuito in prima persona. Lo studioso è nato in provincia di Catanzaro nel 1946, e nel 1970, dopo la laurea, si è trasferito in Germania. Per due anni ha insegnato in una classe di inserimento per bambini italiani a Mannheim. Si è poi trasferito a Gießen dove ha lavorato come lettore di lingua e cultura italiana presso l’università fino al 1978. Nel 1976 ha terminato il corso in studi di letteratura presso la “Justus-Liebig Universität” e il dottorato in comparatistica, per il quale scrive Die Futurismusdebatte (Il dibattito sul futurismo). Ricopre vari incarichi universitari in diverse università (l’ultima quella di Ausgburg), fino a quando, nel  2001, il Ministero per la ricerca scientifica e le università della Baviera lo nomina professore universitario.

Il suo valore di studioso è riconosciuto anche al di fuori della Germania, tant’è che Chiellino collabora anche con l’Università Autonoma di Madrid per una ricerca sulle letterature interculturali in Europa. Nel 2003, il Fondo sociale europeo gli commissiona un progetto di ricerca sul bilinguismo italiano tedesco che, si conclude nel 2007.

Negli anni agli studi e alla ricerca universitaria affianca altre attività culturali. Fin dal 1976 produce letteratura in lingua tedesca. Pubblica con il nome di Gino Chiellino, mentre come studioso lo fa con il nome di Carmine. Arriva a pubblicare sette raccolte di poesie e un romanzo, Der Engelfotograf: eine Kindheit in KalabrienIl fotografo degli angeli: un’infanzia in Calabria. Ha inoltre tradotto in italiano il romanzo Poco prima del temporale di Michael Kruger (2005).

Fonda nel 1980 la PoLiKunst, un’associazione polinazionale di letteratura ed arte. Tra il 1983 e il 1987 cura la collana letteraria “Südwindreihe” (vento del sud). Mentre tra il 1985 e il 2000 collabora con il Goethe-Institut e con altri istituti italiani di cultura. Ha viaggiato per conferenze e letture di poesie in lingua tedesca. Per esempio come poeta di lingua tedesca al IX congresso mondiale della germanistica a Vancouver nel 1995, o per il ciclo di letture che tenne tra Italia, Svizzera Austria, Olanda e Germania per presentare la raccolta Landschaft aus Menschen und TagenPaesaggio di uomini e giorni. Fino a diventare in qualità di studioso di letteratura interculturale, un punto di riferimento internazionale, tanto che Umberto Eco gli chiese di scrivere Scritture dei migranti per il volume dedicato alla letteratura del Novecento (2012).

La Chiellino-Bibliothek è quindi un’importante novità per due motivi. Per la nuova possibilità di studiare e approfondire la questione interculturale e il bilinguismo, soprattutto per mezzo dei materiali di uno dei suoi più importanti studiosi. E per quella di approfondire le due tematiche anche per quanto riguarda la produzione letteraria.


CREDITS
Copertina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.