Da sempre i grandi designer italiani, da Renato Balestra a Giorgio Armani, hanno impiegato il loro talento per creare le divise della compagnia aerea Alitalia. Compagnia di bandiera del Bel Paese, un tempo fiore all’occhiello, oggi una delle aziende dalla condizione più instabile e controversa della nazione, Alitalia sta andando verso un rinnovamento totale, che parte proprio dal restyling delle divise.

Ad occuparsi del nuovo stile di hostess e steward sarà la stilista Alberta Ferretti, nota in tutto il mondo per la sua raffinatezza e sobrietà. Ciò si riflette nelle divise, classiche, eleganti, ma al tempo stesso comode e pratiche. Solo 18 mesi fa, l’azienda assisteva alla presentazione delle divise firmate Ettore Bilotta, una collezione che deluse profondamente sia la compagnia che il personale. Infatti, lo stile retro da Italia anni ’40 di Bilotta non rispettava quelli che sono gli standard sindacali per il benessere dello staff, che si ritrovò ad indossare indumenti acrilici estremamente infiammabili e poco comodi. Ed è per questo che, in poco più di un anno, la compagnia si è affidata alla Ferretti, e il risultato è assolutamente eccezionale. Semplici ma con dettagli sfiziosi, le divise presentano il classico completo giacca pantalone, sia per gli steward che per le hostess, con varianti in gonna per le hostess. Il colore scuro degli abiti fa risaltare i vivaci bottoni d’oro e le fasce verdi e rosse in vita, il foulard al collo e i polsini delle hostess, e le cravatte degli steward.

Ma non finisce qui. Oltre alle divise, Alberta Ferretti ha realizzato t-shirts, maglioni e borse con il logo della compagnia, già indossate da Chiara e Valentina Ferragni, Alessia Marcuzzi e Martina Colombari. Insomma, sembra che grazie alla Ferretti, Alitalia farà volare non solo i passeggeri, ma anche le fashioniste più accanite che già smaniano per acquistare uno di questi iconici capi.

Punto di incontro fra la tradizione dell’eleganza italiana e una modernità pratica e professionale, la collezione di divise Alberta Ferretti X Alitalia sono un buon augurio per la compagnia, e una conferma del talento e della raffinatezza dei designer italiani.