19 gennaio 2019

Expand Furniture: lo spazio che non sapevi di avere in casa

Expand Furniture: lo spazio che non sapevi di avere in casa

I tempi cambiano, insieme ad essi anche le persone, gli ideali, ma soprattutto le case. L’azienda Expand Furniture sembra aver colto perfettamente la svolta nel design degli interni e risponde con soluzioni audaci, originali e simpatiche alle esigenze di oggi.Companion Cube di Expand Furniture

Vivere la casa oggi

Le ultime generazioni hanno valori, ideali e stili di vita diversi, che si adattano naturalmente e spontaneamente alle esigenze di un’epoca a sua volta differente: le esperienze, anche se momentanee, prevalgono sulle sicurezze della vita. È quindi normale pensare che i ventenni e i trentenni di oggi – e quelli futuri –  preferiscano investire il proprio stipendio in una vacanza esotica, piuttosto che per pagare il mutuo di una casa. Come asserisce il detto, Life is a waste of time. Lo stesso concetto di abitazione cambia: alla grande villa si preferisce un piccolo locale in città.  Viviamo in una realtà in cui gli spazi ampi ed estesi cessano di essere la più alta delle ambizioni: siamo disposti a sacrificare qualche metro quadrato – e forse anche di più – in favore di un appartamento più piccolo, certo, magari più costoso, ma situato in un quartiere di maggiore prestigio e più vicino al centro. Fa un certo effetto poter dire “Vivo in Porta Romana” o “Il mio appartamento si affaccia sui Navigli”. Lo spazio limitato e ridotto, però, non sembra ostacolare il gusto, poiché il design nasce ed esiste per combinare estetica e funzionalità. Il design si occupa quindi di nascondere i mobili e quel senso di ingombro tipico delle case passate, eredità dei tempi della guerra, quando la povertà era dilagante e il benessere di una famiglia era la casa: la ricchezza stava nelle cose semplici, argenteria o servizi di piatti, sempre e costantemente in mostra. In un momento di relativo benessere economico, il troppo stroppia.

Monolocale

Expand Furniture e la sua previsione del futuro

Expand Furniture è un’azienda canadese, impegnata nella produzione dei cosiddetti mobili espandibili, cioè oggetti di arredo progettati per occupare uno spazio minimo nella loro forma chiusa, ma predisposti ad espandere le proprie superfici per un momentaneo utilizzo, acquisendo in certi casi duplici funzionalità. Come afferma sul sito ufficiale, Expand Furniture vuole aiutare il cliente a creare in casa nuovo spazio.

High quality goods, functionality and style are all top requirements for the space saving furniture we provide. Our products will help you create space in your home that you did not know you had.

Oggetti di alta qualità, funzionalità e stile sono tutti i migliori requisiti per i mobili salva spazio che vi forniamo. I nostri prodotti vi aiutano a care spazio che non sapevate di avere in casa.

Compatto – Wall bed Revolving Bookcase with Table di Expand Furniture

Le risposte audaci, originali e simpatiche

Expand Furniture si specializza nella progettazione di letti invisibili, cioè inseriti perfettamente in mobili di altra natura e funzione, rivisitando il concetto obsoleto di letto a muro, detto anche letto a scomparsa: il modello più interessante consiste in una libreria girevole munita di tavolino convertibile, dietro la quale si nasconde un letto a muro. Questo è forse l’oggetto di arredo più prevedibile e consono della collezione, perché Expand Furniture non si arresta e azzarda con il Companion Cube: in apparenza sembra un semplice pouf bauletto, ma in realtà contiene al suo interno cinque strutture in metallo pieghevoli, che costituiscono la base di cinque sedie nascoste. Le facce imbottite del pouf sono rimovibili e, assemblati, fungono da seduta. Ancora più innovativi e semplici sono le sedie e le panchine espandibili e ripieghevoli realizzati con la carta: FlexYah Bench è una panchina di carta che viene a misurare 15 centimetri nella sua forma compatta e 3 metri quando invece viene allungata. Nella versione ancora più pratica, è possibile anche acquistare le seggiole dello stesso materiale. Ultimo gioiellino che non possiamo non citare è Ludovico Office di Claudio Sibille, designer uruguayano detentore di vari premi. Ludovico Office è un mini-ufficio su quattro ruote: in una piccola cabina si incastrano perfettamente tutti gli elementi di base, quindi due cassetti e uno schedario, il tavolo pieghevole e non manca nemmeno la sedia. Una soluzione maneggevole, ma funzionale.FlexYah Stool di Expand FurnitureExpand Furniture è giovane, simpatico e si pone come obiettivo di mantenere i suoi clienti felici, ma soprattutto entusiasti. Le recensioni non sembrano contraddire la loro promessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *