03:42 pm
19 ottobre 2018

Orologi da polso (o da design?)

Orologi da polso (o da design?)

Orologio moderno significa segnatempo da polso, segnatempo da polso significa, indiscutibilmente, da design. È un fatto singolare ma inevitabile: che dopo decenni di forme ispirate dall’arte, dal manierismo arzigogolato del tempo, si passi a forme dalle linee più semplici e naturali. Certo, rimangono sul mercato cronografi più o meno accessoriati, dalle molteplici funzioni e complicazioni; nonostante questo, non si arriva mai ad un livello di estrosità tale come negli anni passati, dove la cassa e il quadrante diventavano scenario privilegiato per dimostrare la perizia di questo o quel maestro orologiere.

Oggi non è più così. Si punta più che altro alla finezza e alla praticità, ad un utilizzo abbondante dell’acciaio a fianco delle pietre preziose: si punta al minimalismo, al design semplice ma elegante.

Ecco dunque un elenco di quattro orologi che hanno lasciato il segno, facendo dell’innovazione stilistica il loro punto di partenza.

bulgari Octo Finissimo

Bulgari Octo Finissimo

Sinonimo di design moderno, si tratta di un pezzo centrale nella collezione Bulgari. Dotato di un senso estetico singolare, con una cassa ultrapiatta di design di ascendenza vinciana, nasconde sotto il quadrante un movimento a carica manuale con riserva di carica 65 ore. Un orologio da tutti i giorni, e forse di più.

Audemars Piguet Royal Oak

Audemars Piguet Royal Oak

Un capolavoro di Gerald Genta, negli ultimi anni è stato attaccato da molti, che non capendo il suo potenziale l’hanno relegato a segnatempo dei non acculturati in tema di orologi. Ispirato dagli oblò di navi e sottomarini, è stata una vera rivoluzione in pieno clima Anni Settanta: la linea simmetricamente geometrica della cassa fa inevitabilmente cadere l’occhio sul polso di chi lo porta, con un gioco di sguardi che non lascia spazio a indiscrezione alcuna.

Cartier Tank

Cartier Tank

Contraddistinto dai numeri romani sul quadrante, piccolo e discreto, assomiglia quasi più ad un gioiello che ad un orologio. Nulla da obiettare, ma la sua semplicità è la chiave della sua eleganza: francese fino in fondo, ma con un cuore elvetico affidabile (almeno finché lo si porta con sé).

Rolex Day-Date

Rolex Day-Date

Un segnatempo indossato da capi di stato e imprenditori, ma che si è sempre dimostrato, negli anni, quella parte di Rolex sempre legata alla tradizione, nella storia e nel design. Semplice, ma allo stesso tempo elegante, è più uno status symbol di un orologio, un Caravaggio in mezzo a tanti quadri mediocri.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.