Dal giardino ai loft, abbiamo risalito la corrente fino ad arrivare alla Galleria, lo spazio dedicato al luxury informale di Via Massimiano 25. L’impronta originale e fuori dal coro di Fuorisalmone è forse espressa più che mai in questo spazio allestito con oggetti di design che, prima di essere belli da vedere, rispondono in maniera ottimale alle esigenze effettive del cliente. Anche in questo spazio, gli oggetti vengono disposti in maniera tale da ricreare un vero e proprio ambiente completo che, in questo caso, è una zona living. È così che il pouf blu si sposa alla perfezione con il lungo tavolo di legno che a sua volta è armonizzato con il diffusore acustico che ha l’aspetto di un quadro. Ancora una volta Fuorisalmone si distingue e valorizza ciascun prodotto pur presentando una visione d’insieme piuttosto che singola.

Gaudiò by Fab Italy Design

Ottimo esempio di unione di funzionalità e bellezza, nonché di risposta efficace ad un bisogno attuale sempre più frequente, cioè il far fronte a spazi domestici piccoli, Gaudiò è un diffusore acustico da parete talmente bello dal punto di vista estetico che sembra un quadro.

Componibile e scomponibile a seconda dei gusti e delle esigenze, Gaudiò è disponibile in tantissime varianti. Le tessere che formano il pannello infatti, possono essere di legno o di resina e, su richiesta, è possibile realizzare qualsiasi colore con riferimento RAL. Nonostante molta attenzione sia stata data alla parte estetica, Gaudiò è un ottimo stereo. L’amplificatore del suono infatti è integrato al proprio interno e la connettività wireless bluetooth permette di controllare la musica anche a distanza.

Inoltre, la retroilluminazione di Gaudiò conferisce al pannello una sorta di cornice luminosa che contribuisce a creare atmosfera e a dare un tocco di eleganza in più a tutto l’ambiente.

Blue Historical Connection by Roberto Negri

Progetto che nasce da diversi anni di lavoro, la Blue Historical Collection progettata da Roberto Negri si compone di complementi d’arredo che si rifanno all’arte moderna italiana degli anni Cinquanta e Sessanta. I pezzi presenti nello spazio del Fuorisalmone sono cinque: il mobile contenitore, il pouf Wedges, i maniglioni scultura, gli specchi “Spetch” e il tappeto “Trapezoidal”.

Caratteristica di spicco di tutti questi mobili è il dinamismo. Grazie all’abilità di Roberto Negri di scegliere determinati colori e forme, gli oggetti (statici in quanto tali) acquistano movimento. I materiali sono di ottima qualità, realizzati qui in Italia fatta eccezione per la collezione di tappeti che viene prodotta in collaborazione con un artigiano del Jaipur, in India.

Whact Design by Intarbor 

La mente dietro questo progetto, Renzo Calastri ha deciso di ricavare dai tronchi che non vengono utilizzati splendidi complementi d’arredo. Il tavolo esposto è in legno di tasso ma, essendo Intarbor un’azienda che commercia tracciati, ne esistono delle più svariate tipologie. La particolarità di questi oggetti è che, in realtà ogni tavolo è diverso seppur realizzato con la stessa tecnica. Infatti, al posto di nascondere i difetti, i tavoli di Renzo Calastri sono caratterizzati dalle loro imperfezioni e dalle loro unicità. Il perché poi unire la resina al legno è semplice: quante volte si vedono dei bellissimi tavoli di legno che però sono poco funzionali perché ruvidi e quindi incapaci di fornire una buona base d’appoggio?

Momi di Chendù

Fiore all’occhiello e new entry di Chendù, Momi è un prodotto unico nel suo genere. Capace di arredare case, come anche alberghi e negozi, Momi è in grado di incantare sia i più piccoli che i più grandi. I punti di forza di questo abete (momi infatti significa abete in giapponese) sono la versatilità, la leggerezza (essendo fatto in cartone) e il multitasking: Momi è infatti allo stesso tempo lampada, struttura per allestimento e complemento di arredo. Momi è minimal ma non per questo freddo: forse per la luce calda della sua lampada, o per le illustrazioni o la forma, la verità è che questo semplice oggetto è capace di rendere “casa” qualsiasi ambiente.

Maxalto Limited Uk 

Il nostro percorso si conclude con il corridoio della Galleria, decorato con dei disegni geometrici che richiamano il triangolo, altro filo conduttore dello spazio. Le colorazioni utilizzate sono diverse, lavabili e molto resistenti. Claudia Terzaghi ha creato un progetto per permettere alla Maxalto, azienda produttrice di materiali, di esporre i propri prodotti. Claudia ha infatti messo in risalto in ogni sezione dell’opera le decorazioni di spicco servendosi poi di faretti che, posizionati ad hoc, hanno completato l’opera mettendola ancora più in risalto.