13 novembre 2018

Paperself: l’innovazione nelle ciglia finte

Paperself: l’innovazione nelle ciglia finte

Paperself Lashes rappresenta una svolta nel campo delle ciglia finte: realizzate in carta e ritagliate in accattivanti e fantasiosi design, si ispirano all’arte del “paper cutting” e, come spiegato sul sito ufficiale, in un certo senso riuniscono in un unico prodotto arte, moda e beauty: la fusione di questi tre settori differenti in un unico capolavoro, perché le paperself lashes sono dei veri e propri capolavori.

Paperself nasce a Londra nel 2009 da un gruppo di designer decisi ad esplorare il mondo della carta, un materiale comune ma dalle grandi potenzialità, e Paperself Lashes viene lanciato l’anno successivo assicurando alla compagnia inglese il brevetto per una tale geniale creazione. Il marchio ha ancora base a Londra, ma dal sito ufficiale spedisce a livello mondiale e i prodotti vengono venduti anche da altre importanti piattaforme di acquisti online quali stockmakeup.com, amazon e notonthehighstreet.com.

Ciò che rende le ciglia Paperself uniche sono le forme: lontane dal cercare di assomigliare a ciglia naturali, si presentano con decori dettagliati, in forme che vanno da fiori e animali allo skyline della capitale britannica. Sono caratterizzate da una forma a J e da una maggiore leggerezza rispetto alle comuni ciglia finte, dovuta al materiale di cui sono fatte. Sono adatte non tanto per completare un make up, quanto per esserne il focus: decorano il viso e lo arricchiscono in un modo quasi surreale, possono quasi essere considerate un accessorio vero e proprio. Sul sito internet vengono definite perfette per festival, matrimoni o feste; insomma per tutte quelle occasioni in cui si vuole dare il meglio di sé.

Il marchio vanta collaborazioni con nomi importanti quali Alexander McQueen, Shu Uemura e il V&A Museum di Londra e le sue famose ciglia sono state utilizzate per i film della serie The Hunger Games e da star tra cui Rihanna e Anne Hathaway. La compagnia ha partecipato al Cosmoprof Asia e a quello italiano di Bologna (la scorsa edizione tenutasi dal 15 al 19 marzo) sottolineando quindi il suo successo a livello internazionale.

Paperself ha lanciato anche la Tattoo Me Collection di tatuaggi temporanei per il corpo e la vendita di enamel pins , ma è sicuramente per le ciglia di carta che il brand ha più impatto: le paper lashes sono state un insieme di innovazione e creatività che ha fatto guadagnare a Paperself un posto d’onore nel settore beauty.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.