07:53 pm
23 giugno 2018

Il nuovo album dei Franz Ferdinand: Always Ascending

Il nuovo album dei Franz Ferdinand: Always Ascending

Quando ho saputo del nuovo album dei Franz Ferdinand, non sapevo esattamente cosa aspettarmi, l’ultimo album del 2013 Right thoughts, right words, right action mi era piaciuto molto e avevo il brutto presentimento che il gruppo rock scozzese non sarebbe riuscito a soddisfarmi di nuovo, dato che difficilmente riesco ad apprezzare le nuove uscite di band che seguo fin da piccola. Per di più il gruppo ha recentemente sostituito il tastierista e chitarrista Nick McCarthy con due nuovi membri Julian Corrie e Dino Bardot.

Ma poi è uscito il primo estratto che dà il titolo al nuovo album: Always Ascending. Fin dal primo ascolto l’ho trovato una vera e propria ascesa per i Franz Ferdinand che dimostrano di continuare la loro evoluzione sempre più elettronica. Una propulsione energica che spinge a tenere il ritmo e a canticchiare:

“Always and always and always ascending
The opening line leaves an uncertain ending”

E le mie speranze non sono state deluse neanche con il secondo estratto: Feel the love go. Dance, dance, dance! Ormai era chiaro, questo nuovo album sarebbe stato un dolce ricordo degli anni ‘80, perché un po’ dance e un po’ David Bowie. E neanche troppo nostalgico, perché quel tocco di elettronica lo rende non solo moderno, ma addirittura futuristico.

Queste previsioni sono state poi confermate il 9 febbraio, quando è finalmente uscito questo quinto album della band scozzese. La forte carica è stata mantenuta, se non superata, come in Lazy boy, ancora più ballabile e perfettamente paragonabile al loro grande successo del 2004 Take me out, che sicuramente ricorda, senza però risultare banale.

Ma la mia preferita di questo album è Huck and Jim, oltre per il riferimento a uno dei libri della mia infanzia, per il rischio nell’inserire sonorità così odiate e lontane dal loro genere: trap!

Quindi promuovo a pieni voti il nuovo album dei Franz Ferdinand, che hanno dimostrato che si può essere calati nel presente, senza dimenticare il proprio passato e salendo contemporaneamente verso il futuro.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.