08:18 am
16 agosto 2018

#MFW ATSUSHI NAKASHIMAt: Regression thinking ed eredità giapponese

#MFW ATSUSHI NAKASHIMAt: Regression thinking ed eredità giapponese

Presente sulla scena della moda milanese da due stagioni, grazie alla vincita nel 2016 del concorso DHL Exported, Atsushi Nakashima ha presentato la sua collezione Autunno Inverno 2018-2019 durante la fashion week appena passata. Formatosi al Nagoya Fashion College, ha iniziato a muovere i primi passi nel mondo del fashion design come assistente di Jean Paul Gaultier.

La collezione invernale dello stilista nipponico rispecchia e celebra il paese del Sol Levante, con atmosfere zen, linee semplici e pulite mixate all’estetica più urban e occidentale dell’activewear. Nonostante l’essenzialità delle linee, Atsushi Nakashima ha saputo integrarle con stampe a motivi geometrici come cerchi, triangoli e rombi. Segno distintivo della collezione è un pesce antico, l’Endlicheri: su alcune t-shirt troviamo stampato il logo “ENDRECHERI”, con cui il designer ha collaborato, mentre lavori di cucito e knit jacquard disegnano il motivo del pesce.

Le figure geometriche stanno ad indicare la terra del Sol Levante: il cerchio rappresenta il sole, che copre le montagne, rappresentate dai triangoli stilizzati con il logo del brand, una A, il tutto ispirato dalle squame dei pesci.

I look di ispirazione futurista si compongono in sovrapposizione di bomber larghi, che poi lasciano spazio al movimento dei cappotti doppiopetto oversize, di ispirazione militare.

«Sono partito dall’heritage giapponese per rileggere capi iconici della tradizione con mano contemporanea, come trench e cappotti d’ispirazione militare» dice il designer giapponese.

Le tecniche utilizzate per la realizzazione dei capi sono tecnologie al millimetro, 100% Made in Japan, e sono realizzati usando tessuti di alta qualità con strisce di platino, ottenendo un risultato dallo stile ortodosso ma allo stesso tempo che incorpora nuove tecniche. I tessuti knit sono infatti unici: è stato utilizzato l’Ultra suede®, un suede di lusso dal taglio sottile e intrecciato, realizzato a mano dall’azienda giapponese Toray, specializzata in prodotti industriali. Ne scaturisce un tessuto unico, con texture originali e nuance all’insegna del comfort e della leggerezza.

Oltre ai capispalla, Atsushi Nakashima propone completi giacca e pantalone da donna e da uomo, oltre a gonne sporty e pantaloni stile tuta da sci.

Lo stilista ha giocato su un equilibrio tra volumi extra large e tagli più lineari e asciutti, rivolgendosi soprattutto ai giovani per il suo stile urban e active.

CREDITS:

Le immagini presenti nell’articolo sono state gentilmente concesse dall’ufficio stampa

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.