Se con un taglio
netto hai reciso
i difetti del mio volto,
elimina silenzioso
anche le mie gambe
i miei fianchi
le mie braccia
i loro occhi giudicanti.

Cancella, Sguardo,
anche la tua presenza
la tua colpa è
l’appartenermi,
il ferirmi.

 


Copertina