06:52 am
27 maggio 2018

Sanremo, i migliori ospiti internazionali del Festival della Canzone Italiana – Anni ’80

Sanremo, i migliori ospiti internazionali del Festival della Canzone Italiana – Anni ’80

Sanremo è tornato, quindi ci sembra giusto festeggiare il lieto evento con la nostra personale classifica delle migliori esibizioni degli ospiti interazionali che nel corso degli anni hanno calcato il palco dell’Ariston.

Iniziamo dunque con i favolosi anni ’80, musicalmente parlando uno dei decenni più divisivi del ventesimo secolo. Che li si ami o li odi, è innegabile che furono un periodo di grandi cambiamenti, dovuti in parte all’entrata in campo di MTV. Il 1° agosto 1981 la neonata stazione musicale iniziò la sua prima trasmissione con il video musicale di Video Killed The Radio Star – il resto è storia.

Ecco a voi quindi con la nostra classifica, fra capelli cotonati, giacce di pelle, occhiali da sole e pantaloni attillati.

1. Queen – Radio GaGa (1984)

Nonostante non sia una delle canzoni migliori della rock-band britannica, Radio GaGa, ode nostalgica scritta dal batterista Roger Taylor sull’inesorabile vittoria del piccolo schermo sulla radio, coglie appieno lo zeitgeist dell’epoca. Nemmeno il playback – che in passato era una prassi per le esibizioni televisivie – riesce a rovinare questa storica esibizione di Freddie Mercury. Bow down.

2. Duran Duran – Wild Boys (1985)

Boy-band ante litteram, i Duran Duran sono nell’immaginario comune uno dei gruppi più rappresentativi del (synth) pop anni ’80. Alla voce New Romantic del dizionario troverete probabilmente una foto di Simon Lebon durante questa esibizione, con mullet biondo, panciotto di seta e tutto il resto. Prima di una lunga serie di collaborazione fra i Duran Duran e il loro idolo Nile Rogers, Wild Boys fu inizialmente bocciata dalla casa discografica del gruppo. Su insistenza di Rogers, la canzone fu comunque pubblicata, finendo poi per diventare uno dei più grandi successi di Simon e soci.

3. The Smiths – The Boy with the Thorn in His Side, Shotplifters of the World Unite, Ask (1987)

Tecnicamente questo video non dovrebbe rientrare in classifica. Benché registrato durante il festival, lo speciale venne infatti mandato in onda solo qualche mese dopo. Ma l’intervista nonsense a Morrisey in esso contenuto è troppo magica per essere trascurata. Quella a Sanremo fu anche una delle ultime esibizioni della band di Manchester, che si divise nello stesso anno.

4. a-ha – Stay On These Roads (1988)

Come i già citati Duran Duran, gli a-ah sono un altro perfetto esempio di teen idol anni ’80. Invitati per la prima volta a Sanremo nel 1988, il terzetto norvegese aveva raggiunto la celebrità tre anni prima, complice l’allora avveniristico video musicale di Take On Me. A rendere più che degna di rientrare nella nostra classifica questa esibizione è la combinazione anni ’80 basica luci rosa + outfit in pelle.

5. Depeche Mode – Everything Counts (1989)

Con il loro synth pop cupo e riflessivo, i Depeche Mode contribuirono notevolmente a definire il sound degli anni ’80 e ’90. Si sono esibiti più volte a Sanremo, ma la loro performance più memorabile fu probabilmente quella del 1989, in cui il fontman Dave Gahan diede il meglio di sé. L’anno successivo sarebbe uscito Violator, l’album che, grazie al successo di Enjoy the Silence Personal Jesus, rappresentò la definitiva consacrazione del gruppo nell’Olimpo della musica pop mondiale.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.