02:31 pm
24 febbraio 2018

Tra storia e televisione: Le serie tv che hanno segnato gli anni ’90 (Parte 3)

Tra storia e televisione: Le serie tv che hanno segnato gli anni ’90 (Parte 3)

Finalmente entriamo nel mondo delle serie tv che hanno segnato l’infanzia dei giovani d’oggi. Parliamo dei primi medical e teen drama, degli anni in cui le serie tv trovano lo spazio che meritano anche in Italia. Questo è il decennio che ospita una varietà di generi mai vista prima, vengono rielaborati nuovi temi ed il pubblico si allarga sempre più. Anni di cambiamento, anni di passaggio da una “tv vecchia” ad una “tv moderna”: ecco gli anni ’90.

Baywatch

Tra addominali, sorrisi smaglianti e curve perfette si presentano le ben undici stagioni di Baywatch. Sullo sfondo delle meravigliose Hawaii ha luogo uno dei più grandi successi di questi anni, che rivaluta l’importanza del lavoro stesso di bagnino accompagnato, ovviamente, da intrighi amorosi e amicizie un po’ particolari.

Buffy

Banale teen drama comprendente vampiri, occulto e amori proibiti? No, Buffy è molto di più. Capace di attirare l’attenzione di un’intera generazione portando il mondo di Dracula al successo che ha oggi (da qui prendono vita e ispirazione le serie di Twilight e The Vampire Diares).

Il principe di Bel Air

Will Smith fa la sua comparsa in una serie tv dalla sigla a dir poco coinvolgente che, ammettiamolo, abbiamo cantato tutti. Dal ghetto al clima principesco di Bel-Air, il tutto accompagnato dallo spiritoso maggiordomo Geoffrey e da simpatiche coreografie.

La tata

Tata Francesca era spassosa, amorevole, un po’ maldestra ma insostituibile. Prova che gli opposti si attraggono: da un lato la stravagante famiglia della tata e, dall’altro, una famiglia d’alta borghesia newyorkese.

Friends

Una parola? Intoccabile. Friends non può mancare in alcuna classifica che comprenda le serie tv che hanno segnato un’epoca. Instancabile e sempre attuale, i conquilini e amici che tutti vorrebbero avere nella propria vita sono alla base del successo di questa sitcom. Una delle poche serie tv che, se riviste oggi, risulta ancora coinvolgente e piacevole.

X-Files

Gli agenti dell’FBI Mulder e Scully indagano sui casi legati al paranormale, arrivando ad innamorarsi l’uno dell’altra. L’acclamato ritorno del 2016 è stato un vero e proprio revival che ha riportato negli anni ’90 i più accaniti fan: sono previste altre due stagioni.

E.R. – Medici in prima linea

Primo medical drama dal successo indiscutibile, E.R. è trampolino di lancio per attori del calibro di George Clooney, Chris Pine, Shia LaBeouf e Lucy Liu. Quindici stagioni di successo che hanno preparato il pubblico a degni successori quali Dr.House e Grey’s Anatomy.

Sex and the city

Carrie, Charlotte, Miranda e Samantha sono quattro amiche inseparabili la cui vita sessuale e sentimentale è raccontata senza tanti giri di parole. Le ambientazioni ricercate, le personalità spigliate delle sue protagoniste ed i temi piccanti affrontati hanno reso immortale Sex and the city, amato ancora oggi come il primo giorno.

Streghe

Phoebe, Piper e Prue: le Prescelte, divenute Streghe in una notte di luna piena e destinate a lottare contro il male e le minacce incombenti. Causa di uno dei più grandi choc di quegli anni…c’è chi deve ancora riprendersi. Tuttavia, traumi adolescenziali a parte che non sveliamo per eventuali spoiler, rimane una serie tv avvincente e capace di tenere il pubblico incollato allo schermo in ogni puntata.

FONTI 

wired.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *