Può l’alta moda incontrare l’arte? Con una doppia collezione, ci rispondono positivamente il marchio francese Louis Vuitton e l’artista americano Jeff Koons. La sorprendente collaborazione, presentata al Louvre di Parigi e alla cui inaugurazione hanno partecipato grandi nomi del jet set mondiale, è stata accolta con diffidenza dalle pagine social della Maison e con gran clamore dai sostenitori di Koons. La collezione Masters, in onore dei grandi maestri dell’arte, prevede un particolare accostamento: la riproduzione di alcuni celebri dipinti sui modelli di borse più conosciuti del noto marchio francese.

Ma chi è Jeff Koons? Questo contradditorio artista fa delle opere kitsch il suo punto di forza, denunciando la società consumistica, alla quale deve, tuttavia, la sua fama, e relegando l’arte a oggetto d’uso comune. L’estetica di Koons è chiara sin dalla sua opera Gazing Ball, dove sfere blu sono applicate a sculture greche e romane e a famosi dipinti facendo in modo che l’arte sia alla portata di tutti.

Nasce così la prima capsule collection firmata a quattro mani, comparsa sul mercato il 28 aprile 2017, riproducendo particolari di dipinti di grandi maestri: Monna Lisa di Leonardo Da Vinci, Marte, Venere e Amore di Tiziano, La caccia alla tigre di Rubens, Ragazza che gioca col cane di Fragonard e, infine, Campo di grano con cipressi di Van Gogh. Le opere, fedelmente riproposte su pelle, sono impreziosite dai monogrammi in metallo della casa di moda e dell’artista statunitense al quale, per la prima volta nella storia di Louis Vuitton, è stato concesso l’onore di rielaborare il celebre logo. Ogni borsa, sulla parte frontale, riporta anche la firma dell’artista originario, grazie alle grandi lettere in stampatello, ma anche la sua biografia e un suo ritratto, stampati sulla fodera in pelle goffrata. Infine, oltre ad essere impreziosite con dettagli colorati, che rimandano alla formazione pop di Koons, è presente anche il portachiavi a forma di coniglietto gonfiabile, firma inconfondibile dell’artista statunitense.

Cavalcando il successo della prima collezione, Masters torna il 27 ottobre 2017. La seconda capsule collection, che rivisita nuovamente le borse simbolo della griffe francese, quali Speedy, Keepall e Neverfull, ma anche foulard e portafogli, presenta altri soggetti, anch’essi ispirati alla grande arte. Dalla Ragazza distesa di Boucher, a Roma antica di Turner, da Colazione sull’erba di Manet, a Ta nave nave fenua di Gauguin, fino alle Nifee di Monet: questi i soggetti della nuova collezione, firmata sempre LV X Jeff Koons. Le stesse caratteristiche vengono qui riproposte, unite ad una particolare attenzione per i materiali, all’uso delle tecnologie più innovative, attraverso cui l’artigianato di classe coniuga alla fedeltà delle opere, l’importanza del Monogram.