Molte volte siamo abituati a credere che la solidarietà tra le persone ai nostri giorni sia quasi inesistente; ma in realtà non è sempre così.
La solidarietà può partire anche dalle cose più semplici, senza dover regalare nulla di materiale alle persone, ma solo concedendo un po’ del proprio tempo facendo ciò che si sa fare meglio.

E’ proprio quello che è successo a Napoli. Grazie all’associazione “Salvi per un pelo”, moltissimi estetisti e barbieri della città si sono riuniti e ogni settimana offrono gratuitamente le proprie competenze tagliando capelli e facendo trattamenti di bellezza.
Tutto ciò viene fatto non solo a clochard, ma ci sono anche moltissime famiglie che, non potendo permettersi di andare dal parrucchiere, chiedono aiuto a queste persone facenti parte di questa associazione.

Solitamente questa iniziativa avviene solamente una volta alla settimana, il lunedì, quando tutte le altre attività sono chiuse. Un’eccezione particolare è stata quando anche domenica 10 dicembre, legata al ponte della madonna, i barbieri napoletani si sono riuniti per aiutare chi ne aveva più bisogno.

I volontari in tutto sono una decina e le persone in fila sono sempre moltissime. A capo dell’associazione c’è il barbiere Pasquale Penza il quale ha dichiarato che l’obbiettivo della sua associazione è quello di “ridare dignità a chi è meno fortunato”.
Inoltre ogni settimana cercano di spostarsi in diverse parti della città, per cercare di accontentare tutti quanti senza escludere nessuno. Tra i clienti di questa associazione ci sono anche orfanotrofi o case famiglia in cui questi parrucchieri hanno fanno fatto tappa per aiutare i bisognosi.
Gli eventi che fanno inoltre non vengono improvvisati, ma sono pianificati con riunioni in modo tale che non ci siano imprevisti.

Non è la prima volta che internet impazzisce per un gesto di questo tipo: già qualche anno fa un parrucchiere di New York di nome Mark Bustos era diventato famoso sui social per le sue foto che lo ritraevano mentre tagliava i capelli a dei senza tetto. Lavorando in un negozio sei giorni alla settimana, lui usciva la domenica e la passava tagliando i capelli di tutti i clochard che incontrava, presentandosi dicendo “Vorrei fare qualcosa di carino per lei oggi”.


“Salvi per un pelo” ha anche una propria pagina Facebook in modo da poterla seguire ed inoltre è sempre possibile donare soldi e aderire per sostenere “Salvi per un pelo”, donando soldi al numero 3495162906.
Basta davvero poco per rendere più felici le persone maggiormente bisognose e le persone di “Salvi per un pelo” sono riuscite a fare proprio questo, donando un po’ più di felicità e speranza a queste persone.