05:41 pm
21 luglio 2018

Signori si scende. Prossima fermata: spazio!

Signori si scende. Prossima fermata: spazio!
SpaceX Dragon C2

Partire per una romantica vacanza nello spazio non è più una utopia. Se spiccare il volo, lasciando alle spalle la sicurezza dei piedi saldamente piantati a terra, era un’ impresa ritenuta impossibile, quasi mitologica fino a poco più di cento anni fa, oggi il turista desideroso di vivere nuove emozioni può imbarcarsi in una nuova impresa, letteralmente spaziale.

Sembrerebbe strano da dirsi ma ci sono più opzioni per chi desidera viaggiare nello spazio.

Quella più famosa e più raccontata dai media di tutto il mondo è quella proposta da Richard Branson, fondatore della Virgin che, per sviluppare al meglio questa nuova nicchia di mercato, ha creato una nuova compagnia, la Virgin Galactic. Questa compagnia ha avuto alterne fortune, dopo una grande nascita e la fastosa inaugurazione, nel 2011, dello “Spaceport America” il primo aeroporto spaziale al mondo. L’intero processo ha subito uno stop Il 31 ottobre 2014, quando, un’esplosione a bordo della SpaceShipTwo “Enterprise” causò la morte del copilota e il ferimento del pilota. Il progetto della compagnia è quello di offrire al cliente al prezzo di 200000 dollari a persona, un’esperienza di assenza di peso di sei minuti, a 100 km di altezza.

SS2 and VMS Eve

Un altro bizzarro modo per varcare le soglie del pianeta Terra è offerto dalla Russia. Pagando 55 milioni di dollari sarà infatti possibile unirsi ad una squadra di astronauti russi diretti alla stazione spaziale internazionale. Pagando un piccolo supplemento (altri 55 milioni) sarà anche possibile fare un giro intorno alla Luna. Essendo già nello spazio, rinunciarvi sarebbe uno spreco…

Poteva forse mancare Elon Musk in questa corsa allo spazio 2.0? Certamente no! Ed ecco quindi la Space Exploration Technologies Corporation, nota ai più come SpaceX. Questa compagnia è stata la prima compagnia privata al mondo a rifornire, nel 2012, la stazione spaziale internazionale. Elon Musk nel febbraio 2017, ha annunciato con un tweet la programmazione di una nuova missione che porterà nel 2018 due facoltosi (e sconosciuti) ospiti a pochi passi dalla superficie lunare.

Falcon 9 close up

C’è anche un altro modo, estremamente definitivo, per arrivare nello spazio e rimanerci per sempre. Per una modica cifra compresa tra i 10 e i 20 milioni sara infatti possibile riposare per l’eternità nello spazio infinito.

Le possibilità ci sono e molto probabilmente, il viaggio nello spazio, che oggi sembra estremo, strano, quasi fantascientifico diventerà, per i nostri figli e nipoti un modo come un altro di passare le vacanze di Natale. D’altronde chi l’avrebbe detto, 100 anni fa, che l’uomo avrebbe potuto volare da un posto all’altro con la facilità con cui si prende un caffè? Eppure oggi il volo fa parte della vita di molti di noi.

Viaggiatori! Armatevi di coraggio e portafoglio pieno e partite per lo spazio!


FONTI

Redbull

Focus

Focus2

CREDITS

Copertina

Immagine 1

Immagine 2

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.