La stagione autunno-inverno 2017/2018 si annuncia come un viaggio indietro nel tempo, un riavvolgimento del nastro e una rivincita totale dei più rappresentativi promotori del vintage: i nonni. La old generation rifiuta di essere banalmente ridotta in termini di tradizione e conservazionismo e rivendica oggi un ruolo come innovatrice nel campo della moda. Anche i “nonni” aspirano al titolo di nuovi trendsetter e di grandi influencer, concorrendo contro le nuove generazioni e stupendo un pubblico che non sembra indietreggiare, ma anzi aprire le braccia per accogliere questa nuova tendenza: la rewind style mania.

Che cos’è la rewind style mania?

La rewind style mania è un “mix tra il nostalgico passato indagato dalla società e il desiderio di modernità inseguito dalla old generation”. Il passato si è sempre rivelato repertorio infinito di spunti e idee, capace di rinnovarsi e di offrire riformulazioni di tendenze attestate ormai come immortali. Lo dimostrano il ritorno della pelliccia in una nuova espressione: colorata, ma soprattutto sintetica e di conseguenze ecologica;  il vitalismo delle Converse degli anni Venti o il resuscitato bomber, la giacca simbolo della sottocultura giovanile milanese degli anni Ottanta conosciuta come “paninaro”. Con la rewind style mania il passato si esprime in volti segnati dalle rughe del tempo, che hanno avuto il coraggio di rinnovarsi.

Il fenomeno in Oriente

Esemplare è il caso del modello cinese Wang Deshun che all’età di ottanta anni sfila sulla passerella della Fashion Week tenutasi a Pechino nel 2016. È un atto provocatorio e rivoluzionario in un paese in cui la vecchiaia è sinonimo di rispetto, ma anche di sentimentalismo: non è innaturale chiamare persone dell’età di soli 50 anni con l’appellativo di “nonno” o “nonna”. Wang Deshun la pensa diversamente:

“One way to tell if you’re old or not is to ask yourself, ‘Do you dare try something you’ve never done before?’ Nature determines age, but you determine your state of mind.”

 “Un modo per capire se sei vecchio o no è chiedere a te stesso “Hai il coraggio di provare qualcosa che non hai mai fatto prima in vita tua?” La natura determina l’età, ma sei tu a definire il tuo stato mentale.”

A circa 2mila chilometri di distanza una nonna coreana diventa una delle più celebri youtuber di fama nazionale. Il simpatico canale Korean Grandma sulla vita di una stilosa pensionata nasce da una triste realtà: Park Makrye scopre di essere una potenziale malata di Alzheimer. Il primo video ritrae un regalo della nipote, un viaggio in Australia: la descrizione della prima nuotata nel mare sembra commuovere il pubblico coreano, traducendosi in un numero elevato di visualizzazioni. Il canale YouTube diventa dunque un’arma per combattere la malattia.

 “We used to think, “Since I’m over 70, my life is over”. But as I started doing this, I realised life starts at 71 years old.”

“Eravamo soliti pensare “Da che ho più di 70 anni, la mia vita è finita”. Ma come ho cominciato a fare questo, ho realizzato che la vita inizia a 71 anni.”

In Occidente?

Negli Stati Uniti il candidato alla Casa Bianca, Bernie Sanders, diventa musa ispiratrice della linea presentata da Balenciaga al Fashion Week allestito questo autunno a Parigi. Il direttore creativo Demna Gvasalia spiega di essersi ispirato al modello della working-class, ma nella firma sugli abiti è facile riconoscere il carattere usato nel logo della campagna di Sanders.

Un fenomeno di rewind style mania tutto made in Italy è Sciuragram, un account Instagram che celebra con scatti rubati lo streetstyle delle modaiole donne milanesi over 60. Tra i 70mila follower si trova anche la fashion blogger Chiara Ferragni che regala generosi e odierni like.