Reading Tips è il nuovo format di consigli letterari de Lo Sbuffo. Propone recensioni, stroncature, nuove uscite e autori emergenti.

Un accordo maggiore in sottofondo (e-book Kindle, 2017) è un libro di Ugo Cirilli – classe 1985, laureato in Psicologia Cognitiva e collaboratore della webzine BestVersilia.

Risultati immagini per ugo cirilli
Ugo Cirilli, autori di “Un Accordo Maggiore in Sottofondo”

È una sorta di “racconto dell’anima”, infatti sin dal prologo il protagonista, Stefano B., annuncia che ciò che si leggerà è una vera e propria autobiografia che assume i contorni di una confessione in cui, focalizzandosi sugli episodi più salienti della sua esistenza, cercherà di esplorare e comprendere meglio la sua complessa personalità. Non è, tuttavia, frutto di un trattamento psicanalitico –  pur sembrandolo –  perché Stefano si trova in un rehab per personaggi dello spettacolo in preda ad una crisi interiore, e ben presto sviluppa un crescente astio nei confronti dell’impostazione metodologica adottata dal personale della struttura; l’unico medico con cui può confidarsi, perché risulta possedere la notevole capacità di “vedere le persone con i raggi X” è il dottor S. che, alla fine, confermerà i suoi dubbi circa l’effettiva validità della clinica svelandone i reali ed oscuri intenti.

La peculiarità di quest’opera risiede nel fatto che, nonostante apparentemente Stefano possa sembrare un personaggio molto distante dal lettore comune perché appartenente al mondo dello showbiz, in realtà gli è più vicino di quanto si possa credere.

Già, perché attraverso una scrittura scorrevole ma al tempo stesso caratterizzata spesso da un lessico profondo e ricercato, il protagonista delinea il sé adolescente come una persona dominata da una grande insicurezza e dal forte desiderio di trovarsi un’identità per sfuggire a quella estraneità dal mondo a cui pare essere condannato. È così che nasce la sua passione per la musica che, dopo il fallimento della band correlato al suo primo insuccesso nel campo sentimentale, forse per riscatto diventa il suo lavoro. Stefano nutre nei confronti di essa una passione quasi morbosa, che ben presto non è più legata tanto alla musica in sé quanto al mondo dello showbiz, costituito da feste esclusive, riflettori, apparizioni in tv e mani che applaudono: un mondo dove Stefano, ragazzo dapprima timido e complessato, riesce a prefigurarsi una propria identità dietro alla maschera del dj Indefinito. Il che è paradossale, al punto che egli stesso, in seguito, ammette che per tutto quel tempo ha voluto mostrarsi nascondendosi.

Immagine correlata
rehab

Stefano cerca di scappare dal suo vero sé, che disprezza, indossando una veste che persone sconosciute gli modellano in continuazione; tuttavia, un’inquietudine interiore lo opprime implicitamente, tanto da fargli avere un esaurimento nervoso a cui succede il ricovero in rehab. Proprio qui, e attraverso l’aiuto del dottor S., riuscirà finalmente a capire chi è veramente e cosa vuole dalla vita, ma soprattutto riuscirà a carpire la vera essenza della felicità. Quella che si può trovare in un raggio di sole o nella contemplazione del mare, quando tutto ritrova la propria naturale armonia, anche noi stessi.


FONTI
Un Accordo Maggiore in Sottofondo, Ugo Cirilli, eBook Kindle, 2017

CREDITS
Copertina
Immagine 1
Immagine 2