11 dicembre 2018

IL SOGNO DI “ALLEGRA”, LA MODA CHE RACCONTA UNA STORIA

IL SOGNO DI “ALLEGRA”, LA MODA CHE RACCONTA UNA STORIA

Quello che tutti dovremmo ricordare più spesso è che la moda è uno dei mezzi più potenti e romantici per comunicare un messaggio. Alla ferma convinzione di alcuni secondo cui essa è solo “omologazione” o addirittura “vuota stranezza”, si oppone una profonda passione di tanti altri per la moda intesa come vera <<presentazione di sé>>, come sintesi della propria storia.

Ho intervistato Francesca, fondatrice e proprietaria di “Allegra” , una deliziosa boutique nel riminese di accessori femminili, o meglio, un luogo che racconta e condivide la storia di chi l’ha creato attraverso l’essenza degli accessori che racchiude all’interno.

“Buongiorno Francesca! Da quale idea è nato il progetto ALLEGRA?”

– Allegra è nato da un sogno, da un desiderio forte di riuscire a stupire le persone semplicemente attraverso quella che sono io e le cose in cui mi identifico. È sempre stato il mio <<progetto d’amore>>. All’inizio, infatti, lavoravo con una scenografa di Roma dalla quale amavo acquistare gioielli e stoffe dal sapore retrò (la mia passione). Tutto ciò che acquistavo lo riponevo dentro una valigietta di legno, che già a quel tempo chiamai “Allegra”, e lo rivendevo porta a porta. Col tempo i trolley hanno sostituito la valigia: organizzavo serate a tema a casa mia per la vendita dei gioielli che amavo; finché un giorno aprii la porta del MIO negozio, la mia occasione.

 “Se Allegra è il tuo mondo, quale aspetto di te è raccontato attraverso il design definito del tuo negozio?”

Allegra parla del mio grande amore per gli anni ’70. Infatti il nucleo di tutto è la carta da parati rosa/oro (i colori del cuore e dell’amore… perché il rosso rappresenta invece la passione). Da ciò si è costruito il resto con un gusto legato al passato e soprattutto vari richiami alla Francia Bohemien.

Insomma, in una vera boutique si deve respirare una personalità decisa ed evocativa non appena si oltrepassa la porta d’ingresso. È proprio per questo che Francesca ha deciso di accogliere le sue clienti in un piccolo mondo dai colori dolci e femminili ispirati ai quadri di Klimt (il suo artista preferito): “Quei colori fanno parte di me, e quindi di Allegra. Danno subito un senso pieno di delicatezza ed eleganza e perciò Klimt è l’artista che accompagna il gusto del mio progetto”, racconta la proprietaria.

Ma qual è il segreto per rendere credibile un accessorio personale che non rispecchia il gusto inseguito dal mercato? Come diceva una grande rivoluzionaria di nome Coco Chanel “La moda è passeggera, lo stile è per sempre”: quando si entra da Allegra si è chiamati apposta da un attraente sapore, da un gusto unico, e da questo aspetto si creano apprezzamenti e adesioni che orbitano attorno a quel preciso stile.

“Da piccola la mia nonna mi raccontava che io fossi una dama del 1800, mi metteva grandi stoffe addosso e mi creava due néi sulla guancia, sempre sullo stesso punto. Tutt’oggi io mi dipingo questi néi, rappresentano l’inizio del mio legame con le stoffe e i colori, con gli accessori retrò”.

Allegra dunque è il chiaro esempio che ricorda una lezione ormai troppe volte sottovalutata: non è la massa a seguire il trend, ma è l’unicità di ogni esperienza personale a crearlo.

Acquistando una borsa o un elegante foulard da Allegra, non solo si porta a casa un accessorio di qualità, ma (forse istintivamente) ci si identifica in uno stile e in una storia che hanno reso quell’acquisto così attraente.

“Quello che dico sempre è che TUTTO HA UN’ANIMA, ogni oggetto non è fine a se stesso e ha qualcosa che va oltre. Tutte le cose che scelgo le sento profondamente; altrimenti non le proporrei alle mie clienti, non creerei con loro alcuna empatia. Questa per me è l’essenza della modaconclude Francesca.

 Infine, il messaggio che traspare da una scelta di stile è sempre parlante e mai casuale. Imparando ad essere se stessi attraverso l’aspetto, si risulterà assolutamente glamour portando avanti un “progetto d’amore”.

 

CREDITS:

  • Le foto in articolo sono state gentilmente concesse dalla proprietaria del negozio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.