07:56 pm
19 novembre 2017

Un viaggio onirico con Marc Chagall

Un viaggio onirico con Marc Chagall

La Permanente apre le porte al mondo creativo di Chagall, in un sogno dove arte e tecnologia si incontrano attraverso un’esperienza inedita di vivere il museo.

 

Dal 14 ottobre 2017 al 28 gennaio 2018, il Museo della Permanente di Milano offre uno spettacolo inedito in Italia con la mostra “Chagall. Sogno di una notte d’estate”.Un’iniziativa patrocinata dal Comune di Milano e prodotta in Italia da Arthemisia con Sensorial Art Experience. Il tradizionale percorso espositivo lascia il posto ad un viaggio visivo, che intreccia arte e tecnologia dietro la regia di Gianfranco Iannuzzi, Renato Gatto e Massimiliano Siccardi, con una colonna sonora curata da Luca Longobardi.

Due sale accolgono tra le loro mura una proiezione su pareti che avvolge l’intero panorama artistico di Marc Chagall. Non è il visitatore che si sofferma davanti al singolo quadro appeso alla parete, ma sono le creazioni del pittore bielorusso che raggiungono lo spettatore in una continua danza onirica. È come in uno spettacolo cinematografico, dove però lo sguardo dell’osservatore si perde tra i molteplici schermi che lo circondano, in un’occasione esclusiva per cogliere le infinite sfaccettature della creatività di Chagall.

Sono 12 le macrosequenze in cui si snoda il “sogno” dell’artista : Vitebsk, il villaggio bielorusso in cui è nato il pittore, la vita, la poesia, i collages, la guerra, le vetrate, l’Opera Garnier di Parigi, la cui cupola rimane uno dei più grandi capolavori di Chagall, l’amore bucolico di Daphnis e Chloé, i mosaici, il circo, le illustrazioni per fiabe e la Bibbia. Ciascuna delle sequenze è accompagnata da una colonna sonora che la rifletta. Jazz, musica lirica, danze popolari, Janis Joplin: in un gioco di contrasti , la musica crea l’atmosfera perfetta per cogliere i temi universali veicolati dall’artista, come l’amore, la guerra, la famiglia e le origini. Anche il colore ha un ruolo decisivo nella costruzione di significato delle opere, segnando il passaggio dalle tinte fauves dei momenti giocosi e circensi, ai toni riflessivi blu notte, dal rosso violento della guerra, fino ai magnifici mosaici dai colori sgargianti delle vetrate delle chiese.

Un’esperienza da vivere più che da raccontare, in una completa immersione e fusione con l’arte. Nell’arco di poco più di un’ora, un sogno ad occhi aperti. A pochi passi da Brera, la mostra è accessibile tutti i giorni dalle 9.30 alle 19.30 (La biglietteria chiude un’ora prima) al prezzo intero di 13 euro e ridotto di 11.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *