17 dicembre 2018

Glitter Boobs: il censurato al centro dell’attenzione

Glitter Boobs: il censurato al centro dell’attenzione

Cosa succede quando ciò che è solitamente censurato dalla società viene invece messo al centro dell’attenzione in modo ironico e divertente? L’estate 2017 ha visto la moda delle glitter boobs (o disco tits, se si preferisce) conquistare il campo nei festival musicali in giro per il mondo, perfino al britannico Glastonbury Festival, dove le ragazze inglesi hanno sfidato anche la temperatura meno favorevole per sfoggiare questo nuovo trend.

Di cosa si tratta?

In poche parole: decorare il seno (o anche l’intera zona del petto) con glitter, pittura, gemme e gioielli adesivi. Più è colorato, meglio è. Pensate ad un unicorno rosa scintillante che incontra una sirena arcobaleno e più o meno avrete una visione di ciò che questo trend rappresenta. In un certo senso può essere considerato come una sorta di ‘branca’ del body painting, una sua versione più luccicante, un incontro tra arte e moda: quando l’arte viene propriamente indossata. È divertimento, è ironia, è lasciarsi andare ad uno spirito libertino e divertente che perfettamente si adatta al clima estivo.  Con queste caratteristiche alla base, il trend delle glitter boobs si è poi esteso in un campo che perfettamente incarna questo spirito di libertà: i seni decorati sono stati utilizzati anche in campo del pride per la libertà sessuale. Certo, probabilmente non è una moda sfoggiabile nella vita di tutti i giorni, ma perfetta per determinati ambienti e occasioni speciali!

Come per molte cose ultimamente, sono tanti i video tutorial su youtube che spiegano passo per passo come ricreare questo trend e il fai-da-te nel migliore dei modi: per esempio questo di Katie Snooks (beauty guru anglosassone) o quest’altro sul canale youtube del negozio online The Gypsy Shrine, una delle migliori fonti di gioielli per il corpo che sono alla base della buona riuscita del seno decorato. Anche instagram pullula di fotografie di ragazze dai seni splendenti, perfette fonti si ispirazione per chi volesse dedicarsi a questa forma d’arte, tra le tante troviamo sophieteaart e thrillsoftomorrow. Alcune creazioni sono così ricche e dettagliate che arrivano a sembrare veri e propri corpetti, come fossero un capo di vestiario realizzato direttamente sul corpo, perfettamente su misura, lavorato ad hoc per ognuno.

Nell’estate 2017 insomma, si è dato il via ad una piccola rivoluzione che splendidamente stravolge i dettami del pudore sociale che vuole i seni femminili rigorosamente coperti e preferibilmente protetti da un reggiseno che li nasconda.

Ma per quale motivo?

Perché i capezzoli maschili possono liberamente troneggiare sulle spiagge e nei parchi, senza che ciò crei scandalo, ma invece quelli femminili no? La società ha nel tempo creato un doppio standard sull’argomento: maschile sì, femminile no. Assolutamente no. Eppure i seni femminili sono semplici mammelle, hanno un loro scopo e ruolo nell’evoluzione umana, ma devono essere nascosti per pudore. Le glitter boobs si impongono quindi in modo ironico alla società:

Siamo qui, siamo scoperte, e siamo stupendamente decorate!

È quindi l’ironia che dà il via ad una rivoluzione, che si spera proseguirà nel tempo e porterà ad una liberazione.

 

FONTI:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.