12:10 am
17 ottobre 2017

UNA BELLEZZA CONSAPEVOLE

UNA BELLEZZA CONSAPEVOLE

Trova sempre più spazio nelle nostre vite la “Skin Care Routine”, ovvero un’accurata attenzione nei confronti della nostra pelle e del nostro corpo in generale. Negli ultimi decenni, infatti, una vasta clientela tende ad investire nell’acquisto di prodotti qualitativamente efficaci e creati con l’utilizzo di ingredienti ecologici e naturali.

È una filosofia di mercato che si sviluppa assieme alla sempre più consapevole conoscenza di ciò che potrebbe essere nocivo per il nostro corpo in un lungo termine. È vero che persino tra gli scaffali dei più piccoli supermercati troviamo creme per ogni tipo di utilizzo e dalle profumazioni più varie e accattivanti, ma soltanto in negozi specializzati troviamo prodotti che vantano una realizzazione più curata sotto l’aspetto dell’attenzione scientifica e dermatologica.

Le società che appoggiano la qualità del prodotto rispetto alla sua apparenza di norma non investono enormemente sulla sua pubblicità; talvolta però si propongono di creare confezioni dal design esteticamente piacevole ed efficace per attirare il cliente attorno ad uno speciale prodotto, il quale ricavato viene in parte devoluto in beneficienza per cause sociali ed eco-sostenibili.

 Per esempio, è il caso di Kiehl’s che da oltre 150 anni fonde competenza cosmetica, farmaceutica e botanica con la vendita di articoli di origine naturale e che nel corso degli anni si impegna ad aiutare associazioni benefiche e organizzazioni no profit nell’occasione della giornata mondiale contro l’AIDS attraverso la vendita di uno speciale trattamento protettivo per le mani in edizione limitata (la “Ultimate strenght hand salve”). Inoltre, con l’ultima collezione, Kiehl’s incontra l’importanza della campagna per la consapevolezza sull’autismo. Per farlo ha sfruttato uno dei suoi best-sellers “Ultra Facial Cream” in edizione limitata con un packaging inaspettatamente stravagante e speciale, disegnato appositamente dall’attore premio Oscar Matthew McConaughey.

 Ma anche Lush, innovativa catena internazionale di articoli per la cura di corpo, viso e capelli, si impegna dall’inizio a sfruttare la crescente popolarità promuovendo varie campagne tra cui la “Fighting Animal Testing”, ossia la lotta contro l’effettuazione di test sugli animali nel mondo della cosmesi in generale. Tutti i loro prodotti sono realizzati infatti senza conservanti o ingredienti chimici e le confezioni presentate riportano stampato un piccolo “avatar” (piccolo volto disegnato) della persona creatrice di quel singolo articolo e un logo speciale che rimanda immediatamente alla “Fighting Animal Testing” sostenuta da Lush.

Insomma, il design e lo studio per la confezione perfetta da destinare a questi prodotti si fa importante mezzo per la comunicazione di messaggi socialmente rilevanti. C’è una sottile ma profonda differenza tra chi sfrutta la bellezza di una confezione per attrarre alla propria vetrina un grande numero di acquirenti e chi, invece, occasionalmente la utilizza per sensibilizzare i consumatori a far camminare assieme il sociale e il mercato.

 

 

FONTI:

www.kiehls.it

uk.lush.com

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *