11:35 pm
12 dicembre 2017

LE TRE FONTANE: CONTEMPLAZIONE, STORIA E BIRRA TRAPPISTA

LE TRE FONTANE: CONTEMPLAZIONE, STORIA E BIRRA TRAPPISTA

Dicesi birra trappista una birra prodotta all’interno di un’abbazia trappista, da parte di monaci trappisti o sotto il loro controllo, non per profitto, ma per il sostentamento dei monaci stessi e del monastero o per scopi sociali.

Sono solo dodici in tutto il mondo le birre che possono dirsi di denominazione trappista. In Italia, si sa, le inclinazioni sono altre, ma una birra trappista l’abbiamo. Si tratta della Tripel Tre Fontane prodotta dalla Comunità dei Monaci Trappisti delle Tre Fontane, nel monastero di via di Acque Salvie di Roma.

Una birra ad alta fermentazione dal sapore fruttato, prodotta secondo una ricetta che vede fra i suoi ingredienti anche l’eucalipto, pianta che cresce abbondante nei sedici ettari di giardini del monastero. È proprio l’eucalipto che bilancia il retrogusto dolciastro della Tre Fontane, rinfrescando il palato con i suoi toni balsamici. Color oro intenso, leggera ma dal corpo medio; 8.5 il grado alcolico.

La Tripel Tre Fontane non è però l’unico prodotto cui i monaci trappisti romani dedicano le loro giornate: abbiamo anche olio, miele, cioccolato, e soprattutto liquori di alta qualità, che vengono prodotti all’interno del monastero con metodi artigianali dall’ultimo Ottocento. Liquori anch’essi a base di eucalipto, come l’Eucalittino o la grappa di eucalipto. Fra i prodotti da non perdere, anche una crema di nocciola e la gelatina di birra.

Le tentazioni per il palato non mancano, e anche una visita al monastero in sé rappresenta un’occasione da non lasciarsi scappare: luogo della decapitazione dell’apostolo Paolo, si compone degli edifici monastici, la chiesa dei Santi Vincenzo ed Anastasio – risalente al dodicesimo secolo –, le chiese di San Paolo e di Santa Maria Scala Coeli – del sedicesimo secolo –. Un monastero contemplativo alle porte di Roma che offre la possibilità di osservare da vicino il lavoro dei monaci, dal frantoio fino alla produzione dell’unica birra trappista in Italia. Una tappa che non può mancare nei viaggi degli appassionati di storia e, soprattutto, di birra.

Fonti: www.trappist.bewww.abbaziatrefontane.it

Images: copertina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *