08:59 pm
18 agosto 2017

Ravenna, perla di cultura e relax

Ravenna, perla di cultura e relax

L’Emilia Romagna è un bellissimo scrigno pieno di innumerevoli tesori: dal buonissimo cibo al mare, che attira ogni anno migliaia di turisti provenienti da tutta Italia passando per Ferrara, Bologna e Parma, piccole perle di cultura e relax da scoprire con calma.
Tra queste perle c’è Ravenna, piccola cittadina di origini antiche, sicuramente poco conosciuta rispetto alle altre grandi città della cultura e dell’arte in Italia. Tuttavia la sua bellezza, le sue caratteristiche estetiche e storiche meritano di essere ammirate almeno una volta. Per ben tre volte capitale di tre diversi imperi, a Ravenna è facile sentire il profumo della storia: ogni epoca, ogni evento storico passato per questa città ha lasciato una sua impronta unica e speciale sulla città contribuendo a renderla bellissima e speciale.

Ravenna fa rima con mosaico. In questa città, in cui otto monumenti sono stati dichiarati patrimonio dell’umanità UNESCO, si trova il più grande ciclo di mosaici del mondo. Ospitato nella Basilica di Sant’Apollinare nuovo, questo mosaico da record lascia senza parole.
Altri preziosissimi mosaici sono ospitati nella Basilica di San Vitale (di epoca paleocristiana) nel Battistero degli Ariani e nella Abbazia di Sant’Apollinare in Classe, posta al di fuori del centro cittadino, merita una visita.
Passeggiando tra le vie del centro storico, magari gustando un’ottima piadina, non sarà difficile trovare il mausoleo dove risiedono le spoglie di Dante: i resti del sommo poeta infatti non riposano, come si potrebbe pensare, a Firenze, ma si trovano in questa città.

Gli amanti delle passeggiate e della natura troveranno pane per i loro denti. Potranno infatti passeggiare nelle grandi pinete di Classe e San Vitale; entrambe le pinete fanno parte del Parco Regionale del Delta del Po.
E se tutto questo non basta, a 20 minuti da Ravenna c’è Mirabilandia; non avrà sicuramente il valore storico dei mosaici e dei monumenti patrimonio UNESCO ma per le famiglie con bambini al seguito è una tappa da mettere in agenda.

 

Fonti:
www.turismo.ra.it
www.10cose.it

Images: copertina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *