Frammenti di un venerdì sera in cui basta dire un “sì” per avere accesso ad una libertà sconfinata.

E prendilo quel vino, è un rischio, non lo hai mai fatto così, non sai cosa succederà ma chissenefrega,

parli a vanvera ti ricorderai poco ti gira la testa, ma in quell’attimo sei senza le catene che ti porti addosso senza barriere senza giudizi.

Sei strana, esuberante ma tremendamente libera in quell’attimo dove hai osato, così meravigliosamente tu

 

Sorry, I’m not sorry

Credits immagine