Il leggendario Signore degli Incubi Freddy Krueger ha una tra le storie più tragiche e interessanti del cinema horror.

Nato nel maggio 1933 da una suora che aveva subito violenze da alcuni malviventi, l’infanzia di Freddy fu caratterizzata dagli abusi di un padre adottivo alcolizzato e da atti di bullismo dei suoi compagni di classe. Queste ripetute violenze psicofisiche resero Freddy una persona estremamente incline alla violenza e alla tortura, tanto che il ragazzo conduceva veri e propri esperimenti del dolore su animali come criceti e scarafaggi.

A soli 19 anni, dopo l’ennesimo pestaggio del padre, Fred gli tagliò la gola con un rasoio. Successivamente si sposò e trovò lavoro presso una fornace dove imparò a costruire marchingegni diabolici studiati appositamente per torturare e uccidere nel modo più doloroso possibile, tramando la sua vendetta contro chi gli aveva fatto del male. Cominciò così con il rapimento e il massacro dei figli dei suoi ex compagni di scuola, seviziati e bruciati vivi nella fornace.

Quando sua moglie Loretta scoprì il suo arsenale di armi e volle denunciarlo, Freddy la strangolò, ma venne arrestato e processato; incredibilmente le accuse caddero e l’uomo fu libero di tornare alle sue adorate torture. I genitori dei bambini uccisi decisero quindi di farsi giustizia da sé, uccidendo Freddy bruciandolo vivo. Quest’ultimo, prima di morire, strinse un patto con gli antichi Demoni dei Sogni, che gli diedero la possibilità di diventare un vero e proprio spettro, capace di muoversi a piacimento nel mondo onirico e di tormentare i viventi nei loro sogni.

E così fu.


Freddy Krueger appare come un uomo sui cinquant’anni, con il corpo interamente coperto da ustioni, per la maggior parte del tempo veste un maglione rosso a righe nere, pantaloni scuri e un cappello nero a tesa larga. La sua iconica arma è un guanto di pelle con lame di rasoio legate alle estremità delle falangi, ideato da lui stesso quando era ancora in vita. Trattandosi di un’entità onirica – non è nel mondo reale, ma non si limita ai soli sogni – Krueger può agire, generalmente, solo se la sua vittima sta dormendo: in questo frangente, infatti, Freddy è capace di alterare la realtà stessa del sogno, compresi luogo e tempo, oltre a poter usare la telecinesi per muovere oggetti; può anche agire parzialmente sulla realtà, causando incidenti come corto circuiti o piccoli incendi per rendere “accidentali” le morti delle sue vittime. E’ anche capace di ricomporre il proprio corpo se smembrato, di camminare su tutte le superfici e di volare.

Freddy Krueger, nato da un’idea di Wes Craven e protagonista della saga Nightmare, è comparso in ben nove film a suo nome, incluso un reboot del 2010 e uno scontro con Jason Voorhees – ricordate Why so serial? #1.

Segui Why So Serial? con Jason Vorrhees, Leatherface

Credits
https://it.wikipedia.org/wiki/Freddy_Krueger

    Immagini
 Wes Craven, Nightmare, Freddy Krueger,  1984