Un’occhiata all’ultimo post su Facebook, un cuoricino alle fotografie degli amici su Instagram, uno sguardo alle ultime news dal mondo su Twitter.
I social fanno parte della vita quotidiana di molti di noi, quasi non ci facciamo più caso ma occupano una parte importante della nostra esistenza. Li usiamo per informarci, per distrarci, per condividere con gli altri pensieri, immagini ed emozioni. Sembrano essere da sempre parte delle nostre giornate, ma non è così. Venti anni fa i social network non esistevano perciò pare normale chiedersi: da dove nascono? Come si è sviluppato uno dei più importanti fenomeni sociali e culturali dei nostri tempi?

Fonte

La storia dei social network inizia nel 1997 con la nascita di SixDegrees.com, un sito di incontri che, sfruttando la teoria dei sei gradi di separazione, mette in contatto persone appartenenti allo stesso gruppo sociale e con passioni o interessi in comune.
Nel 2003 nasce Friendster il primo social network che può essere davvero definito tale e che insieme a MySpace segna la prima rivoluzione in questo mondo appena nato.
Friendster permette per la prima volta agli utenti di caricare fotografie e di usare il proprio nome; queste caratteristiche, nuove e molto coinvolgenti ne decretano il successo, che sarà poi una delle cause che contribuiranno al declino di questo social, quando a causa dei troppi utenti il sito divenne lento e molto pesante, portando molti iscritti a trasferirsi su MySpace.

Fonte

MySpace deve molto del suo successo e della sua popolarità ad un bug del sito che permetteva agli utenti di personalizzare con sfondi, clip audio e immagini la propria pagina; questo errore incrementava le possibilità di interazione rendendo più accattivanti e divertenti le pagine degli utenti più creativi.
MySpace sarà il social network più visitato fino al 2009 ma è nel 2004, precisamente il 4 febbraio, che nasce The Facebook. Creato dal giovane studente universitario Mark Zuckerberg con un gruppo di amici, segnerà il punto di svolta nel mondo dei social. La possibilità di taggare gli amici nelle fotografie che vengono pubblicate è una novità importante e permette di mettere in contatto persone che si conoscono nella vita reale.
Con lo sviluppo di Facebook tutto cambia, nasce Twitter e arrivano gli hashtag, Il Papa sbarca sui social network ed è proprio qui che si consumano lotte all’ultimo like per vincere sfide di ogni tipo, dai secchi di acqua gelata della ice bucket challenge per arrivare alle migliaia di commenti che si scatenano ad ogni elezione ed evento politico.
La storia dei social network è appena iniziata, non ci resta che aspettare per vedere cosa accadrà.

Fonti:
www.psicologiaunito.org
www.monetizzando.com

Credits immagini: copertina