Il Met gala, conosciuto anche come Met Ball, non è un evento mondano nato di recente. La sua storia, infatti, risale agli anni Quaranta del Novecento e si tratta della serata che l’Art Costume Institute organizza per andare ad inaugurare la sua annuale mostra che si tiene al Metropolitan Museum di New York, uno dei musei più grandi ed importanti del mondo. Dopo diversi trasferimenti oggi la sua sede permanente è situata sul lato est di Central Park.

Nato come semplice cena di beneficenza, oggi è l’evento mondano e fashion per eccellenza dove sono presenti tutte le celebrities più influenti del momento quali modelle, attori e stilisti. L’evento, che secondo molti è addirittura più glamour degli Acedemy Awards, è privatissimo, soltanto il red carpet può essere seguito. Il Gala che negli ultimi anni cade l’1 maggio, festa dei lavoratori in Italia, ma non in America, che viene festeggiata l’1 settembre, viene associato alla mostra di primavera del Met il cui tema solitamente va ad influenzare questa serata, dettagli, decorazioni e dress code compresi, in modo da celebrare uno scorcio di storia della moda. Lo scorso anno l’esposizione Manus x Machina: Fashion in an Age of Technology ha portato sul tappeto rosso abiti metallici e futuristici.

Rei Kawakubo

Quest’anno il tema del party è invece collegato alla mostra Rei Kawakubo / Comme des Garçons: Art of the In-Between della stilista e arredatrice d’interni giapponese Rei Kawakubo fondatrice del brand Comme des Garçons. Il suo design è avanguardistico e famosa è la sua capacità di sfidare le nozioni tradizionali di bellezza e di buon gusto tramite pezzi unici bianchi, neri e grigi dal taglio asimmetrico. Si tratta della stilista che ha rivoluzionato la moda europea  degli anni Settanta. I suoi 150 capi di abbigliamento da donna in esposizione sono vere e proprie opere d’arte che illustrano i cambiamenti avvenuti dagli anni Ottanta ad oggi.

Rei Kawakubo

Il Met Gala è senza dubbio uno degli eventi più famosi, dove vanno in scena ogni anno arte e moda indiscutibilmente bizzarre e fuori dal comune, una serata dove è concesso, anzi, obbligatorio azzardare e uscire dagli schemi.

Credits:

fonti: www.diredonna.it

foto: www.pinterest.com