Da romanzo a pellicola cinematografica fino all’approdo sul piccolo schermo con una serie tv sci-fi che inizia la sua messa in onda il 26 Aprile in America, ma che probabilmente arriverà presto in Italia.

Parliamo di The Handmaid’s Tale, uno dei romanzi cardine della letteratura dispotica, nato dalla penna di Margaret Atwood nel 1985, tradotto in Italia con il titolo “Il racconto dell’ancella”. Questo romanzo vincitore di vari premi è stato trasportato sul grande schermo nel 1990 con il film The Handmaid’s Tale di Volker Schlӧndorff, presentato in concorso alla 40° edizione della Berlinale.

Il film è ambientato nella repubblica di Gilead dove lo stato teocratico impone rigide leggi e restrizioni, con solidi principi religiosi, repressione violenta e mancanza di libertà soprattutto per le donne. Tra queste le poche ancora in grado di avere figli diventano macchine procreatrici chiamate “ancelle”. Una di queste ad indossare i panni rossi e bianchi è la nostra protagonista Offred, precedentemente conosciuta con il nome di Kate. Nel film è interpretata da Natasha Richardson.

Se il film ha deluso molto per una trasposizione non eccelsa, vediamo cosa avrà da offrire la serie tv, che promette più fedeltà alle pagine della scrittrice con queste dieci puntate.
La Repubblica si rivela l’incarnazione di tutti i peggiori mali del mondo: corruzione, falsità, bigotteria, e dall’altra parte troviamo la voglia di cambiamento e di ribellione, incarnati da Gilead che sarà interpretata da Elisabeth Moss, insieme a lei nel cast Samira Wiley, Alexis Bledel, Joseph Fiennes, Yvonne Strahonski.

Vi lascio alla visione di una videoclip della serie tv:


CREDITS

copertina