Il freddo che ricopre la città
mi ricorda giorni migliori
l’inverno di Roma non ha tempo
per i miei tristi soliloqui.
Punge ed infilza
s’infila sotto la pelle
e risveglia le membra:
ricorda al corpo d’esistere.