12:51 pm
14 dicembre 2017

Deadline-Induced Panic: esordi, sintetizzatori ed elegie

Deadline-Induced Panic: esordi, sintetizzatori ed elegie

La band Deadline-Induced Panic presenterà il 18 marzo,  al Wishlist Club di Roma, il suo EP d’esordio, dal titolo ancora non rivelato. È il primo traguardo per questo progetto musicale, ideato da Francesco Marchini ed Elisa Mariotti, che fino ad oggi ha solamente rilasciato un video per il singolo di apertura, “Palmyra”.

Il brano ha la forza calma e dirompente di un inno, un canto elegiaco per la città antica di Palmira, distrutta dalle milizie dell’ISIS nel corso del 2015, e in particolare per commemorare l’uccisione di Khaled Al-Asaad, l’archeologo che tentò di difendere i reperti millenari della città dalla brutalità della guerra e dell’odio. La voce della cantante riesce a raccogliere in sé tutta la disperazione che un atto del genere dovrebbe provocare in chiunque con un minimo di sensibilità, non solo storica o culturale, ma umana. Gli slanci vocali, le incursioni stereofoniche della chitarra e i synth che trascinano l’intera canzone non possono che farci prefigurare uno spettacolo dal vivo imperdibile.

Ad aprire il live dei D-IP saranno altre due band esordienti della scena romana: da un lato, il folk caldo e riflessivo dei Lilac Will, dall’altro, il rock eclettico delle The Coraline. Entrambi i gruppi sono già conosciuti in ambito musicale, avendo i primi suonato sul palco con Leo Pari e alle finali del Marte Live, e le seconde partecipato all’edizione 2016 di X Factor Italia. Si tratta di un’apertura poliedrica, ma che si sposa bene con il synth-pop elegante dei Deadline-Induced Panic.

 

Maggiori informazioni le troverete sulla pagina Facebook dell’evento.


Andate anche a visitare le pagine ufficiali dei Deadline-Induced Panic, dei Lilac Will e delle The Coraline.

Credits Immagine: Foto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *