Con una mostra spettacolare e interessante, il Comune di Milano e in particolare l’Anpi in collaborazione con le Belle Arti, hanno voluto ricordare la straordinaria forza racchiusa nell’arte di Bianca Orsi, partigiana e scultrice, venuta a mancare alla fine del 2016 all’età di cento anni. Esponendo oltre cinquanta opere tra sculture in legno e tessuti, i curatori hanno voluto riportare alla luce la straordinaria forza trasmessa da queste sculture, quasi tutte raffiguranti figure femminili. Con uno stile e un “taglio” unici, Bianca Orsi ha incastonato lo spirito della donna in sagome spesso sofferenti, ma tutte poste in posizione retta, a simboleggiare la forza delle donne attraverso la loro lotta. A seguito dell’inaugurazione tenutasi l’8 marzo, data per altro non casuale in quanto Festa della Donna, l’esposizione rimarrà visitabile presso la Casa della Memoria (Isola M5, Milano).

La mostra, ad ingresso gratuito, è visitabile da lunedì a venerdì dalle 8.00 alle 17.00, sabato e domenica dalle 10.00 alle 18.00. Sono previste anche visite guidate i giorni 15 e 22 marzo alle ore 18.00.


FONTI

Visita dell’autore

CREDITS

Copertina (Foto dell’autore)

Immagine 1 (Foto dell’autore)

Immagine 2 (Foto dell’autore)

Immagine 3 (Foto dell’autore)

Immagine 4 (Foto dell’autore)

Immagine 5 (Foto dell’autore)

Immagine 6 (Foto dell’autore)