Potrebbe sembrare fuori tema visto il collocamento dell’articolo, ma questo non parlerà della serie animata per bambini Mia And Me. O meglio, non della sua trama e della sua realizzazione. Il testo vuole concentrarsi sull’ispirazione artistica e grafica dell’opera. Gli autori, infatti, hanno realizzato personaggi, costumi e paesaggio reinterpretando lo stile Art Nouveau del pittore austriaco.

Brevemente, il cartone animato è una coproduzione tra cinque paesi (Italia, Germania, Paesi Bassi e Canada) ed è realizzato sia in live action (quindi con attori reali) sia in grafica computerizzata. Quest’ultima è la parte più interessante e di cui si parlerà in questo scritto. La trama narra delle avventure di Mia Marconi, una ragazzina orfana che tramite un libro e un braccialetto apre un portale per raggiungere l’immaginario mondo di Centopia, nel quale prende le sembianze di una fata.

Le prime somiglianze, dunque, tra il mondo di Centopia e lo stile artistico di Klimt si notano soprattutto negli abiti e nelle acconciature. Per esempio, negli abiti dei due sovrani: quello della regina Mayla è chiaramente lo stesso vestito che Klimt dipinse nel Ritratto di Adele Bloch-Bauer del 1907, pur con alcune modifiche. Quello del Re Raynor è invece lo stesso dell’amante di sesso maschile del celeberrimo Bacio dipinto nel 1907-1908.

Anche altri abiti tra cui quello di Mia, pur non essendo rielaborazioni di vestiti realizzati da Klimt, traggono comunque profonda ispirazione da essi per il loro stile e la loro trama.
Ancora, l’acconciatura della protagonista nella sua “versione” fata presenta molte somiglianze con l’amante di sesso femminile del Bacio, pur essendo quest’ultima coperta dalle mani dell’amato. Sono un richiamo alla corona floreale della donna anche le spille presenti sulla chioma rosa di Mia. Il paesaggio è generalmente molto colorato, con gli interni e gli esterni dei palazzi dorati come gli sfondi dei quadri dell’artista viennese.

Un modo innovativo, quindi, per rendere un cartone destinato a un target sotto i 10 anni apprezzabile anche a quegli adulti amanti dell’arte e che potrebbero essere felici di cogliere questi interessanti dettagli.


CREDITS

Copertina