Biografie, commedie e documentari: la moda approda nelle sale cinematografiche e conquista l’universo femminile anche sul grande schermo. Cinque in particolare sono le pellicole che non possono mancare nella videoteca di ogni Fashion Victim che si rispetti o che dovrebbero essere viste da chi decide di avvicinarsi al meraviglioso e controverso mondo dell’Haute Couture.

  1. Coco Avant Chanel – L’amore prima del mito: film diretto dalla regista francese Anne Fontaine che ci svela la nascita del mito di Gabrielle Chanel, stilista a cui dobbiamo alcuni trend come lo stile immortale della gonna in tweed, la maglia con il filo di perle, l’abitino nero o i bottoni gioiello. La pellicola ripercorre i momenti più particolari della sua vita: a partire dall’infanzia passata in orfanotrofio e dal lavoro come cantante – di cui le rimane solo il soprannome, tratto dal titolo di una canzone popolare – fino ad arrivare all’inizio della sua carriera come stilista.
  2. Valentino – The Last Emperor: un film-documentario girato dal corrispondente speciale di Vanity Fair, Matt Tyrnauer e dalla sua troupe da giugno del 2005 fino a luglio del 2007. Il regista ha saputo cogliere lo stilista con estrema naturalezza, seguendolo anche nei momenti più intimi del suo lavoro e della sua vita privata, facendoci apprezzare e capire fino in fondo l’estrema abilità di questo straordinario creatore di moda.
  3. Cenerentola a Parigi: icona indiscussa di stile ed eleganza, Audrey Hepburn è la coprotagonista di questo film musicale degli anni ’50, firmato da Stanley Donen. Un viaggio all’interno della vita di una modella in erba, scoperta quasi per caso dal fotografo di “Quality”, importantissima rivista di moda americana. Una storia che ci parla di amore e di stile e che ci ricorda le vicende di Cenerentola che da umile sguattera si ritrova improvvisamente circondata da un contesto signorile a cui non è abituata.
  4. Il diavolo veste Prada: un classico per le amanti della moda, questa commedia presenta le avventure della giovane Andy Sachs che viene assunta come segretaria dalla spietata direttrice della rivista “Runway”, Miranda Priestley. La ragazza, che sogna di diventare giornalista, incomincerà a muovere i suoi primi passi nella moda e capirà da subito quanto questo sfavillante mondo possa nascondere in realtà un vero inferno!
  5. Yves Saint Laurent: a soli 21 anni, Yves Saint Laurent, un giovane insicuro ma di grande talento, viene chiamato a prendere il posto del defunto Christian Dior. Un film drammatico che mostra il particolare rapporto tra lo stilista ed il suo manager, Pierre Bergé, fedele compagno a cui si appoggia ogni volta che la sua immensa creatività si trasforma in una crisi emotiva.
Credits: mymovies.it

Fonti: mymovies.it