di Federico Lucrezi

A volte i sogni si realizzano.

A volte smettono di essere soltanto dei sogni e diventano realtà. Una gran bella realtà.

Per Davide Van De Sfroos il 2017 sarà una di queste occasioni.

Il 2016 per il cantautore laghée è stato un anno davvero pieno. Si parte a dicembre 2015 con Synfuniia, la selezione di brani dalla discografia di Davide Van De Sfroos riarrangiati dal maestro Vito Lo Re che lo ha accompagnato, con l’orchestra Sinfolario, in quattro date speciali nel corso del 2016. Si continua con il Folk Cooperatour, un ritorno alle origini con i suoi grandi brani portati in giro per l’Italia insieme agli Shiver, giovanissimo e talentuoso gruppo folk cresciuto a pane e Van De Sfroos.

Dal 1999, data di uscita di Breva e Tivan, primo disco solista, Davide Van De Sfroos ha girato l’Italia in lungo e in largo. La scelta del dialetto laghée, la potenza delle sue canzoni e dei suoi personaggi l’hanno reso uno dei cantautori più amati che abbiamo in Italia, anche lontano dal Lario.

I concerti di Davide Van De Sfroos sono una delle esperienze più divertenti che il panorama musicale italiano possa offrire: non è difficile vedere un padre con in braccio un bambino di cinque anni ballare di fianco a un metallaro con i capelli lunghi e la maglietta dei Motorhead. Ogni serata con Davide Van De Sfroos è una festa da cui non si può non tornare a casa stanchi morti, con un sorriso a trentadue denti e la voglia di comprare subito il biglietto per un’altra data.

Da vent’anni on the road, dopo l’avventura di Sanremo nel 2011, che gli ha permesso di farsi conoscere anche molto lontano dal suo lago e l’esperienza di Synfuniia, per Davide Van De Sfroos è tempo di una nuova sfida.

Il suo sogno più grande, Davide non l’ha mai nascosto, è sempre stato San Siro. La Scala del calcio. Il tempio di Bruce Springsteen.

E, si diceva, a volte i sogni si realizzano.

Queste canzoni, che sono nate negli angoli più diversi e strani, che hanno attraversato spazio e tempo… adesso sognano di partire, di raggiungere un grande luogo e di congiungersi con tutti coloro che le hanno volute ascoltare e che non le hanno dimenticate: tutti in uno stesso posto, tutti in una stessa sera.

Con queste parole Davide Van De Sfroos ha annunciato di averlo realizzato, quel sogno.

9 giugno 2017. Stadio San Siro.

I biglietti di quello che si preannuncia essere un evento imperdibile sono già in vendita. Ovviamente il consiglio è quello di non perderselo per nessuno motivo!

Scià dai, alàra giò!


Images: copertina