Uscita per la prima volta nel 2008 e suddivisa in ben sette stagioni, la pluripremiata serie TV “Sons Of Anarchy” di Kurt Sutter gravita attorno alle vicende di un Motorcycle Club criminale americano, stanziato nell’immaginaria cittadina di Charming, in California. Guidato dal Presidente “Clay” Morrow (Ron Pearlman) e dal suo vice e figliastro “Jax” Teller (Charlie Hunnam), il club si ritrova molto spesso all’interno di dispute con gruppi motociclisti rivali, poliziotti corrotti, politici ambiziosi e criminali russi o irlandesi.

Oltre ad analizzare a fondo la struttura gerarchica del club, la serie tende a mostrare come la criminalità organizzata statunitense emerga anche da semplici raduni per motociclisti (un esempio esistente è il club Hell’s Angels, ndr). Gli affari illeciti vanno generalmente dal piccolo spaccio fino al contrabbando di materiali e armi da fuoco. Ogni club è capeggiato da un Presidente, seguito dal Vicepresidente, dal Segretario, dal Tesoriere, dal Sergente, dal Capitano della strada, dai Membri Formali e dagli Aspiranti. Vi sono poi dei ruoli terziari come gli Affiliati, gli Amici del Club, gli ex Membri e i Nomadi.

sons-of-anarchy-jax-02

Fatto ancora più importante, nonostante la struttura piramidale, il club funziona con sistema democratico: tutti gli elementi, dai Membri Formali in su, partecipano alle assemblee del club e votano a favore o a sfavore di una decisione proposta dal Presidente; la maggioranza vince. Sebbene Sons of Anarchy possa sembrarci una serie televisiva poco profonda, a lungo andare è possibile scorgere le sfaccettature di tutti i personaggi principali e non solo:

Clay Morrow è un capo carismatico, spietato, prossimo alla pensione. Oltre ad essere l’assassino del padre di Jax, si tratta di un uomo avido e pronto a tutto per far valere la sua autorità.
Jax Teller, al contrario, è di fatto il futuro leader dei Sons; sebbene appaia come un duro senza rimorsi, Jax non sopporta l’ambizione del patrigno Clay e vorrebbe che il club tornasse alla legalità, quando non si trattava solo di una officina e associazione per appassionati di Harley.
Gemma Teller è la matriarca del club, madre naturale di Jax e moglie di Clay e come tale, deve apparire forte, risoluta e capace di tenere testa al presidente, sebbene non voti in assemblea.
Tig Trager è il “picchiaduro” del gruppo. E’ un uomo assolutamente privo di moralità che si occupa degli affari sporchi del club. Come lui stesso dice a Clay: “Quando vuoi la ragione vai da Gemma, quando vuoi il sangue vieni da me”.
Opie Winston è il gigante buono del club. Nonostante avvenimenti laceranti lo abbiano lasciato quasi distrutto, Opie mette sempre il club davanti a sé stesso e sarebbe ben felice di morire per proteggerlo.
Chibs Telford, ex membro dell’IRA, è entrato nei Sons per redimersi da alcuni errori del passato. E’ un uomo a cui piace scherzare e che onora profondamente la divisa del club.
Bobby Munson, il segretario, è una persona molto introversa, che generalmente tende a rimanere fuori dall’azione, ma che è capace di contestare Clay almeno quanto Gemma. Si tratta, probabilmente, della persona più ragionevole del gruppo.

SONS OF ANARCHY: SONS OF ANARCHY airing Tuesday, Nov. 23 at 10 PM e/p on FX. CR: Prashant Gupta / FX.
Tig, Opie, Jax, Bobby, George, Chibs, Clay

Vi sono molti altri membri, di secondo livello, presenti nella serie. Alcuni di essi vanno e vengono a seconda delle stagioni, per i mutamenti che la trama assume di tanto in tanto.

Sons of Anarchy non è una serie per tutti: narrando episodi prevalentemente drammatici e violenti, sarebbe opportuno che lo spettatore si preparasse psicologicamente a diversi colpi di scena e attimi realmente toccanti.
Dopo un’attenta analisi, “Sons of Anarchy” si può definire una delle più interessanti serie TV degli ultimi anni, accompagnata da una colonna sonora incredibilmente efficace.