Una serie di sfortunati eventi (A Series of Unfortunate Events) è l’evento del 2017, che tutti gli abbonati -e non- di Netflix e gli appassionati di serie televisive stanno aspettando con trepidazione.

Sarà perché le vicende dei tre fratelli ci avevano conquistato negli anni passati, perché non eravamo rimasti abbastanza soddisfatti della resa finale del film diretto da Brad Silberling, Lemony Snicket –Una serie di sfortunati eventi del 2004 o perché, più semplicemente, ci siamo innamorati del fascino malefico e maldestro del conte Olaf – riconosciuto nel mondo con il volto e lo charme di un Jim Carrey all’apice della sua popolarità.

A riadattare i 13 libri della saga letteraria scritta da Daniel Handler, meglio conosciuto con lo pseudonimo di Lemony Snicket -che compare anche come uno dei produttori esecutivi-, c’è la spinta di Mark Hudis -già noto per True Blood e That ‘70s Show- sostenuto da Netflix e dalla Paramount Television, che contribuirà nel lavoro di produzione, forte dell’esperienza con Jim Carrey nel 2004.

La serie seguirà le peripezie dei tre fratelli Baudelaire, Violet, Klaus e Sunny, e del loro bislacco tutore, il conte Olaf, disposto a tutto pur di mettere mano sulla fortuna dei piccoli, rimasti orfani dopo la tragica e misteriosa morte dei genitori.

La serie è attesa per il 13 gennaio 2017 e, come da consueto, nella data del debutto sarà rilasciata in blocco tutta la prima stagione, che consta di 8 episodi.

Di seguito il trailer di Una serie di sfortunati eventi introdotto niente di meno che da Lemony Snicket in persona -con il volto di Patrick Warburton-, che, rompendo la quarta parete, ci mette in guardia con black humor sulle atrocità delle vicende dei piccoli orfani Baudelaire, mentre da lontano il conte Olaf (Neil Patrick Harris) sembra, invece, esserne divertito.

 


CREDITS
Copertina
Video