Il complesso monumentale di Rocca Brivio, nel comune di San Giuliano Milanese a sud di Milano, si è offerto di ospitare la mostra “Altri animali”, a cura di Elisabetta Longari, che, attraverso l’arte contemporanea, pone l’accento sui comportamenti dell’uomo nei confronti degli animali, cercando di sensibilizzare il pubblico su questo tema spesso sottovalutato.

Questa esposizione, che inaugurerà il 22 ottobre alle 11.00, fa parte di un progetto molto più ampio che vede la partecipazione di cinquanta artisti, i quali esporranno le proprie opere in siti con grande valore storico ed architettonico in cinque comuni diversi.

L’appuntamento con San Giuliano Milanese non è da meno: la mostra si terrà nel complesso monumentale  costruito nel 1600 dai marchesi Brivio sulle rovine del castello risalente al XII secolo. Fu proprio Luigi Brivio, colui che ottenne il titolo di marchese, ad avviare la costruzione della maestosa villa di campagna, arricchendola con una scuderia, un porticato, un’esedra, un giardino monumentale ed una cappella e trasformandola, così, in una perfetta residenza patronale.

Dal punto di vista storico, Rocca Brivio fu al centro di alcuni eventi rilevanti, come la Battaglia dei Giganti, che vide lo scontro tra i francesi guidati da Francesco I e i mercenari svizzeri assoldati dal Ducato di Milano, e la decisiva battaglia tra francesi ed austriaci dell’8 giugno 1859, a cui seguì l’entrata vittoriosa a Milano di Napoleone III e Vittorio Emanuele II. Altre testimonianze di eventi storici sono, ad esempio, le scritte sui muri del portico lasciate dai soldati tedeschi che, all’epoca della Seconda Guerra Mondiale, scelsero la Rocca come loro quartier generale.

Per quanto riguarda l’architettura, invece, il palazzo è in stile barocco, con mattoni a vista, all’esterno, e con ampie stanze dai grandi camini pregiati e soffitti affrescati, all’interno. Alla fine dell’800, il Marchese Giacomo Brivio apportò delle modifiche ampliando le scuderie e l’esedra -dotandola in seguito di un timpano dedicato a Napoleone III-, fece costruire il cancello di ferro battuto con volute ed arabeschi ed arricchì il palazzo con statue in cotto.

Dal 1968 è attiva l‘Associazione Rocca Brivio, che si occupa di tutelare la proprietà ed è impegnata nell’organizzazione di numerose iniziative a sfondo sociale e culturale, come la mostra sopracitata.

ArtePassante, progetto promosso dall’Associazione Le Belle Arti, in collaborazione con la curatrice Elisabetta Longari, trattando il tema del rapporto tra uomo e animali, già analizzato dalla stessa nel 2012, presenta la mostra “Altri animali” in una location unica che permette di coniugare profonde riflessioni e importanza storica.

22 ottobre ore 11.00, Complesso Monumentale di Rocca Brivio: vi aspettiamo numerosi!

Crediti immagini:

 

Fonti: