Per i morti della resistenza

Qui

Vivono per sempre

Gli occhi che furono chiusi alla luce

Perché tutti

Li avessero aperti

Per sempre

Alla luce

Giuseppe Ungaretti

 

Per i morti della resistenza è una suggestiva e toccante poesia composta da Giuseppe Ungaretti  (8 febbraio 1888 – 1 giugno 1970) databile al periodo della seconda guerra mondiale e dedicata ai martiri della resistenza.

Si tratta di una poesia priva di rime e assonanze, scritta utilizzando il verso libero.

Una poesia forte e profonda scritta sotto forma di metafora: la metafora della vita, attraverso la quale il poeta esprime l’assoluta importanza della libertà per il genere umano. “Gli occhi che furono chiusi alla luce” rappresentano, infatti, i soldati della resistenza che sono morti “perché tutti li avessero aperti per sempre alla luce”, ovvero, affinché i loro successori potessero godere della luce della libertà, senza mai soffrire e combattere per ottenerla. Un enorme e meraviglioso sacrificio fatto per il bene del prossimo, simbolo di amore e fratellanza. Un immenso atto di generosità ed altruismo compiuto nella speranza della creazione di un futuro migliore.

Esiste ancora un legame così forte fra gli uomini?


IMMAGINI:

credits