di Serena Pirozzi

Orchi da una parte e umani dall’altra, che si scontrano in un’epica battaglia. Sono queste le premesse che inaugurano una nuova saga cinematografica: Warcraft-L’inizio. Duncan Jones, il regista della pellicola, si ispira al mondo virtuale dell’omonimo videogame creato da Blizzard Entertainment.

La vicenda si svolge su Azeroth, il mondo umano, nel quale l’orda, il popolo degli orchi, approda per conquistarlo non avendo più un luogo dove vivere, ciò è possibile grazie alla magia del Vil controllata da Gul’dan (Daniel Wu) l’orco stregone. Ma la magia esige un caro prezzo, ovvero il sacrificio umano.

warcraft-movie-images-hi-res-8 (1)
La guerra ha inizio ed ognuno dei personaggi chiave, quali Anduin Lothar (Travis Fimmel), Medivh (Ben Foster), Garona (Paula Patton), Khadgar (Ben Schnetzer), Durotan (Toby Kebbell) combatterà per la propria causa e per prendersi cura del gruppo a cui appartiene.

I personaggi sono ben delineati: l’uso del digitale e della performance capture donano, ad una trama abbastanza scorrevole ma poco originale, un po’ di carattere. Il film offre un intrattenimento semplice e piacevole soprattutto per i fan del videogame che ritrovano sul grande schermo le ambientazioni e le atmosfere del virtuale. Il regista non si schiera, dando a entrambe le fazioni il giusto spazio, narrando gli eventi sia dal punto di vista degli esseri umani che degli orchi. Alla fine non ci sono ne vincitori ne vinti ma solo devastazione.

Di certo non è un prodotto che lascia il segno e non si parlerà di film evento. Ma nel complesso è un buon fantasy, che coinvolge lo spettatore fino alla fine.

warcraft-movie

Warcraft è stato solo uno degli attesissimi cinegame che ormai stanno approdando nelle nostre sale e che riscontrano un successo talvolta inaspettato da parte del pubblico; speriamo dunque che anche questa pellicola, nonostante la spaccatura della critica, riscontri consensi così che i fan non rimangano “orfani” di una già preannunciata saga.