Abbiamo rovinato tutto quanto.
Abbiamo bombardato le nostre emozioni.
Tu.
Io.
Io ho rovinato te, tu me.
Ci siamo feriti entrambi.
Ma sapevamo che sarebbe andata così.
Io lo sapevo.
Tu lo sapevi.
Non possiamo scappare.
Tu non puoi scappare.
Io non posso scappare.
In qualche modo io ho
ferito i tuoi sentimenti,
tu hai ferito i miei.
Tu hai avuto sempre da ridire.
Io ho avuto sempre da ridire.
E non c’è stato mai nulla da “ridere”.
Litigavamo spesso.
Litigavamo sempre.
Eravamo incompatibili inizialmente.
Siamo incompatibili tutt’ora.
Abbiamo incominciato ad allargare le distanze
invece di avvicinarle.
Io mi sono allontanata.
Tu ti sei allontanato.
Ho incominciato a precipitare, nel tuo vuoto.
Tu hai incominciato ad annegare, nel mio oceano.
Ho incominciato a sentirmi sbagliata e volevo delle volte,
provandoci con tutte le mie forze, sentirmi giusta per te,
ma io ho sbagliato sempre tutto,
come le risposte che ti ho dato,
quelle che non ci azzeccavano nulla con la domanda.
Ti giuro, per un momento, ho pensato che magari
fosse l’inizio di qualche felicità, ma poi si sa come va a
finire con queste cose, se ne vanno, semplicemente, se ne vanno.
Almeno ora possiamo smettere di fingere, possiamo
smagnetizzare le calamite che avevamo in corpo
quella con il tuo nome, quella con il mio nome.
Ora posso guardare altrove, invece di guardare te.
e dopo tutto è tutto, poiché entrambi eravamo a conoscenza
del fatto che non poteva durare, e non durò infatti.

Detto ciò, prenderò fiato ripetendomi;
*non posso perdere qualcosa che non ho mai avuto*

credit