Pare proprio che la parola d’ordine nella tendenza della primavera – estate 2016 sia ufficialmente “colori pastello”. Per quanto la scelta dei toni tenui per la bella stagione possa sembrare un luogo comune, quest’anno sono proprio le grandi passerelle e i dettami degli esperti a dirci che sono un must.

Dal verde al rosa, dall’azzurro all’arancione, tutte le tinte compaiono nelle collezioni degli stilisti dell’alta moda nelle nuances più delicate possibile.

A fare da protagonisti indiscussi troviamo il rosa quarzo e l’azzurro serenity, eletti colori dell’anno da pantone. L’azienda statunitense, leader nella catalogazione dei colori che, dal 2000, definisce per ogni anno tinte rappresentative, ha promosso per il 2016 le sfumature dal cielo al tramonto nelle sere d’estate. Accanto a questi l’istituto del colore ha puntato, per la palette di tendenza, altri toni bon ton come l’arancio pesca, fresco e delicato, o il lilla-grigio, come tonalità più scura e il color caffè, sempre elegante.

Non mancano anche colori più decisi e intensi come l’ipnotico rosso fiesta, l’acceso giallo sole, il florido verde equatoriale e il blu nella versione più magnetica  di quello elettrico, o più marinara di quello navy e il turchese vivace.

Scelte eleganti, raffinate e versatili, affascinanti su abiti da sera, come su completi da giorno, rosa quarzo e azzurro serenity, i colori sul podio, funzionano sia per outfit adatti alla luce del sole, sia come alla luce della luna. Abbinati con bianco o nero, riproposti anche nella versione in tessuti con trasparenze. Stella McCartney, Dior, Cèline e Blumarine sono tra i marchi che hanno aderito all’alternativa più romantica e numero uno del quarzo e del serenity per le loro collezioni. Tra le case di moda italiane a promuovere questa scelta troviamo le passerelle di Roberto Cavalli, che accosta le tinte must a fantasie zebrate e dettagli biker. Insomma, li ritroviamo come denominatore comune di linee diversissime per forme, materiali utilizzati e abbinamenti proposti.

A distaccarsi è ad esempio il grande Valentino, che propone colori più accesi come rosso, arancione, giallo e addirittura il nero e l’oro.


sfilate-di-moda-sfilata-fashion-milano

Non manca anche la fantasia floreale, un evergreen per la stagione dei primi caldi. Per qualcuno, come la diabolica Miranda Priestly, di il diavolo veste Prada, sarà anche obsoleto, ma questo non ha fermato stilisti come Marc Jacobs, Etro o Gucci dall’inserirne qualche tocco nelle loro collezioni.

Le stesse tendenze si rispecchiano, come sempre, nella moda low- cost. Perfettamente il linea con le linee più prestigiose è ad esempio la celebre Zara, che fa del rosa quarzo e dell’azzurro serenity i colori centrali delle sue vetrine.

Più sul floreale si concentra invece H&M, che affianca a questo grande classico la sua fantasia oramai distintiva: le righe, soprattutto nella variante bianco e blu navy.

Anche il mondo del make-up non riesce a sfuggire a questa ventata di passione per le tinte pastello e punta decisamente sugli eletti di pantone per il 2016.

Per lo smalto soprattutto, accessorio numero uno della primavera e ancora di più dell’estate, dal violetto di Chanel, al verde menta e rosa confetto di Yves Saint Laurent, passando per l’azzurro chiaro, il rosa lavanda, il rosso geranio e il giallo pastello di Dior, le nuances delicate sono sempre al centro dell’attenzione.

Dopo un 2015 in cui ci siamo coperti con colori come il marsala, deciso e innovativo, o il verde smeraldo, abbagliante e accattivante, il rosa quarzo e l’azzurro serenity riportano nei nostri armadi un po’ di leggerezza e visto che oramai rispettare le tendenze delle stagioni è un’opzione accessibile a tutte le tasche, andiamo e “tingiamoci di tramonto”.

Credits: copertina, im1