Viviamo nel buio per servire la luce, noi siamo Assassini.

La sinossi del film: grazie ad una tecnologia rivoluzionaria in grado di sbloccare i ricordi genetici (l’Animus),Callum Lynch (Michael Fassbender, di nuovo alla prese con un ruolo action dopo Macbeth) si ritrova a vestire i panni del suo antenato Aguilar al tempo dell’Inquisizione Spagnola del XV secolo, scoprendo così di discendere da una misteriosa società segreta, gli Assassini. Accumulando conoscenze ed incredibili abilità, Callum sarà in grado di sfidare una potente e crudele organizzazione templare dai toni moderni– da sempre nemica dell’Ordine degli Assassini.

Il film, a partire dallo spettacolare trailer, fa ben sperare e l’hype e le aspettative sono molto alte: non si tratta di una vera e propria trasposizione cinematografica della celeberrima saga Ubisoft – ultimo in linea temporale Assassin’s Creed: Syndicate, il nono della serie, ambientato nella Londra Vittoriana-, ma  di una storia originale dello stesso universo dei videogiochi. L’obiettivo è di dare una narrazione transmediale, un’implementazione di nuovi e distinti dettagli, verità  e informazioni che potrebbero essere rimasti nascosti o irrisolti all’interno dei giochi, allargando così la nostra visione e percezione storica – e ludica – dei personaggi. Tutto ciò aggiungendo un nuovo tassello al continuum temporale, affiancando a Desmond Miles e all’assassino siriano Altaïr Ibn-La’Ahad, al nobile rinascimentale italiano Ezio Auditore, al pirata Edward Kenway e al nativo americano Connor Kenway (tutti antenati assassini di Desmond) due nuovi elementi dell’Ordine, Callum e Aguilar – due personaggi, che dovranno offrire una prestazione ad alto livello di spettacolarità per non deluderci – nella lotta contro le Abstergo Industries.Assassin's_Creed_film_poster

Diretto da Justin Kurzel,con attori come Jeremy Irons, nei panni del Ceo della società farmaceutica Abstergo, tramite cui i Templari controllano gli equilibri di potere a livello mondiale e Marion Cotillard, il film uscirà per la fine del 2016.

L’Animus, i ricordi, gli Assassini, i Templari ed il Salto della Fede – e molto parkour.

Nulla è reale, tutto è lecito.