Sono già usciti degli articoli sui tanti film di supereroi che il cinema ci sta gettando addosso ma oggi parleremo di uno dei migliori degli ultimi anni.

La Marvel ci aveva lasciato con Ant-Man, uscito nelle sale italiane il 12 Agosto del 2015. Con Civil War, il MCU (Marvel Universe Cinematic) apre la sua Fase Tre, che non si concluderà con Avengers- Infinity War Part 2, previsto per il 2019, perché sono ancora senza titolo le ultime 3 pellicole che usciranno nel 2020.

La Marvel ha già pianificato i film fino al 2028, giusto perché gli piace fare progetti a lungo termine. Inoltre, a partire dal 2017, usciranno 3 film all’anno e non più 2 come accadeva prima.

Parlavamo di Civil War, che ci ha messo davanti agli occhi nuovi personaggi, oltre ai soliti visi noti. Possiamo dire tranquilla che, eccetto Thor e Hulk, la squadra è al gran completo, con tanto di Visione, Ant-Man e Occhio di Falco, che si era ritirato.

I due nuovi volti sono Black Panther e, il più atteso, Spiderman! Alla fine la Disney, proprietaria del marchio Marvel Studios, ha trovato l’accordo con la Sony, che detiene i diritti dell’Uomo Ragno, per collocare Peter Parker all’interno del suo Universo, così come accade nei fumetti. In aggiunta al suo esordio in questa pellicola è previsto anche un film tutto suo, nel Luglio 2017 (dove dovrebbero comparire altri supereroi come Ironman).

Nonostante queste due new entry, il film da solo vale il prezzo del biglietto! Ritmi serrati, effetti speciali praticamente perfetti e la storia, che unisce tutti i precedenti capitoli, non ha alcun buco; effettivamente può capitare, per chi non ha visto tutti i film, che ci sia qualche passaggio poco chiaro ma, non temete, nulla di così importante. Sono per lo più delle chicche per patiti.

Lo scontro tra Capitan America e Ironman c’è ed è forte. Niente carezze ma solo ganci, montanti e qualche razzo Stark. In confronto, Batman vs Superman, è una passeggiata di salute. I due schieramenti, che hanno intasato tutti i social negli ultimi mesi, non temono lo scontro e sfruttano tutte le loro abilità.

I dissidi nascono quando, dopo le vicende di Avengers: Age of Ultron, quasi tutti gli Stati sovrani decidono di far sottoscrivere ai Vendicatori i Patti di Sokovia, per limitare il loro raggio di azione sotto la volontà dell’ONU.

Il team di Capitan America, come potrete immaginare, non vuole sottoscriverli, perché limiterebbe la loro libertà mentre le fazione di Ironman è concorde nel porre dei paletti anche a loro, anche ai supereroi, anche a coloro che hanno già salvato la terra.

Da questo, e non lo solo, prende inizio lo scontro, di due visioni completamente antitetiche sull’opera di “salvaguardia” del mondo e del suo popolo.


CREDITS

Copertina