Di Simone Apicella

Mentre i fan di Iggy Pop si preparavano all’uscita del suo nuovo album in studio Post Pop Depression (il 18 marzo), intorno ai primi di febbraio è passata in secondo piano l’uscita dell’Ep Leaves of Grass: 7 tracce stampate solo su vinile e in edizione limitata di 500 copie, prodotte dall’etichetta Morr Music; nessuna distribuzione digitale, un pezzo da collezionisti.

Avete letto bene, Leaves of Grass , come la celebre raccolta di Walt Whitman. E proprio in questo EP Iggy Pop offre la voce alla lettura di Whitman, rivisitando brani tratti dalla raccolta poetica che presta il nome a questo progetto musicale. Infatti, è di musica che si tratta – e di gran qualità, dato che la voce del rocker è accompagnata dalle atmosfere elettroniche del compositore Alva Noto e dalla musica del duo strumentale Tarwater.

Entrambe le formazioni musicali coinvolte con Iggy Pop sono tedesche, ma se il nome dei Tarwater può risultare del tutto oscuro senza conoscere la scena post-rock, quello di Alva Noto – aka Carsten Nicolai – al contrario è recentemente passato alle cronache sull’onda del successo del film The Revenant. Alva Noto ha infatti realizzato la colonna sonora di The Revenant insieme al collega giapponese Ryuichi Sakamoto. Per quanto riguarda l’Iguana del rock, si tratta di una leggenda vivente: progenitore del punk e amico di David Bowie, Iggy Pop è un musicista attivo sulla scena internazionale da oltre quarant’anni, durante i quali ha calcato i palchi più importanti del mondo.

Il progetto trova le sue radici in Germania, dove nel 2014 il gruppo di artisti aveva pubblicato Kinder Adams/Children of Adam: l’album presenta una lettura in tedesco di alcune traduzioni dalla raccolta di Whitman, con tracce che culminano sul finale con l’entrata della voce di Pop, che termina i pezzi dando una lettura completa del testo originale.

L’EP uscito il 5 febbraio riprende e migliora ciò che è stato fatto nel 2014. Ognuna delle sette tracce che compongono L’EP Leaves of Grass contiene un componimento dalla sezione Children of Adam, dedicata alla procreazione. Pop legge le parole di Whitman, mentre i Tarwater e Alva Noto accompagnano la sua lettura creando suggestioni sonore tipicamente industrial. Ciò che si ottiene è una performance artistica che prende il nome di reading. Musica e voce che si intrecciano e contaminano a vicenda – fono-simbolismo e referenzialità – e che insieme vanno a creare un “in più” che prende forma nella sensibilità di chi ascolta e si lascia coinvolgere (o meglio travolgere). E la voce di Iggy Pop, con la sua carica energica e vitale, rende con spontanea naturalezza le parole di Whitman, dando loro nuova credibilità.

In Merito all’uscita di questo EP, Iggy Pop si è espresso con parole che rivelano la sua vicinanza spirituale a Whitman.

<< Credo che sia simile ad Elvis”, commenta il rocker, “come Elvis era più avanti rispetto al suo tempo. Tu puoi guardare una foto di lui, e lui era ovviamente qualcuno che teneva molto al suo aspetto fisico (physical appearance). La sua poesia riguarda sempre il movimento e l’andare avanti, e un amore folle e il sangue che scorre nelle vene>>.

Insomma, Iggy rintraccia la carica sensuale e vitale che pulsa nelle parole del grande poeta americano, e che in maniera diversa anche lo stesso rocker ha provato a comunicare attraverso la propria musica. Esiste una sintonia tra i due. Ancora:

<< Whitman dice, anche il più bel viso non è bello quanto il corpo – dire questo a metà Ottocento era oltraggioso, uno schiaffo in faccia. Guardali i poeti del tempo, educati e perbene, questi nobili sensibili. Ma Whitman scrive :«Fottetevi».>>


copertina