A vent’ anni dalla pubblicazione della saga che lo ha reso celebre in tutto il mondo, Il romanzo di Ramses, fenomeno letterario da più di 35 milioni di copie vendute e pubblicato in ventinove Paesi, lo scrittore – ed egittologo – francese Chrisian Jacq torna a far parte del panorama editoriale contemporaneo.

Pubblicato in Italia il 14 gennaio 2016, La tomba maledetta è il primo capitolo della nuova saga – composta da quattro libri e pubblicata in Italia dalla casa editrice tre60 – di Jacq.

 

Sullo sfondo delle magnifiche città di Menfi e Piramesse , Setna, colto ed intelligente scriba figlio del faraone Ramses II, sarà incaricato da quest’ultimo di risolvere un terrificante enigma che sta creando scompiglio in tutto il paese: la tomba maledetta è stata violata e il vaso contenente il segreto di Osiride, in grado di annientare qualsiasi cosa, è stato rubato. Riuscirà il principe Setna, con l’aiuto della sua amata Sekhet, futura sacerdotessa e guaritrice, di suo fratello maggiore, il generale Ramesse, e del Vecchio a sconfiggere il male e a ristabilire l’antico equilibrio in Egitto?

Un’avventura emozionante fra tradimenti, intrighi di palazzo, pericoli e vendette: un tuffo nel passato che catapulterà il lettore nel cuore della  XIX dinastia.

Caratterizzato da una prosa semplice, uno stile tagliente, una trama coinvolgente, ricca di pathos e colpi di scena che terranno il lettore con il fiato sospeso, una base storico-culturale e personaggi dalle più disparate personalità le cui vite, inevitabilmente, si intrecceranno, La tomba maledetta è un libro sorprendente da leggere tutto d’un fiato.

Il giallo però non ha un vero e proprio finale,ci lascia in un limbo di mistero e suspense.

Non ci resta perciò che aspettare marzo, mese in cui verrà pubblicato il secondo capitolo della saga, per scoprire come continueranno le indagini dell’abile Setna.

credits