L’amante Giapponese” è l’ultimo dei romanzi della scrittrice cilena Isabelle Allende, pubblicato in Italia dalla casa editrice Feltrinelli.

Con quest’ ultimo romanzo Isabelle Allende racconta l’ultima fase della vita umana, quella della vecchiaia. Infatti, protagonista del romanzo è Alma Belasco, affascinante ottantenne, che decide di trascorrere gli ultimi anni della sua vita a Lark House, una residenza per anziani a San Francisco. Qui, stringe una bella e profonda amicizia con la giovane infermiera Irina, sua evidente alter ego, di cui si innamorerà il nipote della donna Seth Belasco. Attraverso continui salti temporali tra il presente e il passato, dalla Polonia della seconda guerra mondiale alla San Francisco dei tempi nostri, Alma inizia a raccontare la sua lunga vita ai due giovani e in particolare la sua storia d’amore clandestina con il giardiniere giapponese Ichimei.

Una storia d’amore coinvolgente che trapassa il tempo e lo spazio, che lega con un filo indissolubile due persone, unite fin dall’infanzia da un sentimento profondo e intenso. “Con Ichimei scoprì le molteplici finezze dell’amore e del piacere, dalla passione sfrenata e urgente ai momenti sacri in cui l’emozione li elevava e rimanevano immobili, distesi l’uno di fronte all’altra sul letto, a guardarsi a lungo negli occhi, grati al loro destino.”, scrive l’Allende.

Un romanzo capace di coinvolgere e sconvolgere il lettore con un finale inaspettato che lascia forse un po’ di amaro in bocca. Un’opera piena di ricordi, ferite ancora aperte e sviluppi sorprendenti.

Ancora una volta Isabelle Allende non ha deluso le aspettative dei suoi lettori, trascinati e rapiti attraverso il racconto armonioso e caldo della scrittrice in epoche lontane in cui i personaggi prendono vita e forma con il dipanarsi della narrazione. L’amante Giapponese è un romanzo da leggere tutto di un fiato, fino all’ultima pagina.

credits